Nuova Dacia Duster 1.2 TCE, un Turbo low cost

7 gennaio 2014
  • Salva
  • Condividi
  • 1/19
    Sulla Suv a basso prezzo rumena debutta il 1.2 a benzina sovralimentato da 125 Cv: motore brillante e poco rumoroso in accelerazione. E’ abbinato alla trazione anteriore e a un cambio manuale a 6 marce dalla rapportatura lunga per ridurre i consumi....

    Nuova dacia duster 1.2 tce, un turbo low cost

    Dopo oltre 450.000 unità vendute in circa tre anni, per la prima Suv low cost, la Dacia Duster, è venuto il momento di un leggero restyling destinato a migliorare l’offerta senza stravolgerne la formula vincente.

    STILE 

    La caratterizzazione estetica resta quella di sempre, con parafanghi maggiorati più adatti all’off-road che alla strada. A far loro da contorno ora ci sono dei nuovi fari che assieme alla calandra ridisegnata e impreziosita da due inserti cromati e alla presa d’aria più bassa garantiscono al frontale un aspetto più importante.

     

    PLANCIA

    La plancia accoglie al centro una consolle ridisegnata che ora integra un nuovo navigatore satellitare, di serie sull’allestimento Laureate e optional, invece, a 450 euro sulle Duster Ambiance. Novità anche per la disposizione dei comandi: i tasti degli alzacristalli elettrici, infatti, sono ora alloggiati sui pannelli porte anziché sulla consolle. Per quanto riguarda l’equipaggiamento sono diventati standard, su tutte le Duster, ilcontrollo elettronico della stabilità Esp e 4 air bag.

     

    2WD
     
    Un’altra importante novità riguarda i motori. Si tratta del quattro cilindri a benzina 1.2 TCe turbo a iniezione diretta. Accreditato di 125 Cv, eroga una coppia massima di 20,9 kgm a
    2.000 giri/min, il 90% dei quali disponibile a 1.500 giri/min. Il nuovo 1.2 è accoppiato a un cambio manuale a sei marce e abbinato unicamente alla trazione anteriore. Prestazioni: 175 km/h
    la velocità massima dichiarata, con accelerazione da 0 a 100 in 10,4” e una media consumi di 6,3 l/100 km. Poco rumoroso anche in accelerazione, il nuovo 1.2 soddisfa
    per l’erogazione e la fluidità e a partire da 2.000 giri spinge con buona vivacità. Il cambio a 6 marce ha una rapportatura lunga per abbassare i consumi. Apprezzabile, sia su asfalto sia sugli sterrati, il confort: la taratura delle sospensioni non è troppo rigida ma al tempo stesso non lascia troppi margini al coricamento laterale.
     
     
     
    PREZZI
     
    La Duster 1.2 TCe è commercializzata nel solo allestimento Laureate e costa 14.950 euro. Per quanto riguarda la gamma, la 1.6 a benzina, pur con una dotazione base più ricca, costa
    sempre 11.900 euro. Con 650 euro in più si passa al livello Ambiance che dispone già di chiusura centralizzata, barre sul tetto, vetri elettrici anteriori e clima manuale,
    con altri 900 si passa alla Laureate che aggiunge cerchi in lega da 16”, computer di bordo, fendinebbia, il navigatore e il divano frazionato. Per la Duster 1.6 bifuel a Gpl i prezzi partono da 13.550 euro, per la td da 14.050 euro. Le Duster 4x4 costano 1.900 euro in più delle versioni a due ruote motrici. 
     
     

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Sposta