Formula 1: dal 2019 la Red Bull adotterà motori Honda

20 June 2018
a cura di Redazione Automobilismo
Formula 1: dal 2019 la Red Bull adotterà motori Honda
Dopo 12 anni la Red Bull abbandona i motori Renault per abbracciare quelli della Honda.

La scuderia Red Bull, guidata da Milton Keynes, ha diffuso la notizia che per i campionati 2019 e 2020 di Formula Uno non adotterà più i motori prodotti dal costruttore francese ma farà affidamento sulle power unit costruite dal Brand giapponese. Nonostante l’annuncio della nuova collaborazione con la Honda, il team continuerà a utilizzare la denominazione di Aston Martin Red Bull Racing e sfrutterà in partenza i motori utilizzati dal team satellite Toro Rosso nella stagione 2018.

Formula 1: dal 2019 la Red Bull adotterà motori Honda

In questo modo a beneficiarne non sarà solo la Fred Bull ma anche la Toro Rosso e la Honda in primis, trovandosi a disposizione ben due team che utilizzeranno i propri motori e quindi una mole di dati maggiori per lo sviluppo dei propri motori. La partnership sarà valida appunto per il biennio 2019 – 2020, cioè le due ultime stagioni in cui in teoria dovrebbero essere utilizzati i motori ibridi analoghi a quelli odierni. E’ inutile negarlo, spinta dai motori Renault la Red Bull ha però ottenuto i migliori risultati della sua storia in Formula Uno. Una collaborazione nata nel 2007 e che ha portato il team di Milton Keynes ad aggiudicarsi ben 57 vittoria, 4 titoli piloti e 4 titoli costruttori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta