Automobilismo - anno 2011 - numero 10 - Ottobre

21 settembre 2011
Automobilismo - anno 2011 - numero 10 - Ottobre
Piatto forte del numero di ottobre la prova in anteprima della Range Rover Evoque, la Suv più richiesta del momento. Da non perdere anche l’ampio resoconto del Salone di Francoforte con 14 pagine...

Sommario

CLICCA E SFOGLIA IL NUMERO DI OTTOBRE...

 

Piatto forte del numero di Automobilismo di ottobre la prova in anteprima della Range Rover Evoque, la Suv più richiesta del momento. Oltre tremila contratti firmati nel giro di poco tempo, per la elegante 4x4 inglese capace di sfoggiare un vestito di alta moda, associato a contenuti di grande spessore. 190 cavalli per la versione turbodiesel di 2,2 litri sono più che sufficienti per portarvi dove preferite: impeccabile su strada, sa essere anche molto efficace sui percorsi fuoristrada grazie a una motricità degna della miglior tradizione Land Rover.

 

Da non perdere anche l’ampio resoconto del Salone di Francoforte: 14 pagine dedicate alla più importante rassegna automobilistica di fine anno, con un ventaglio di novità destinate a un pubblico vastissimo. Dalle piccole VW up! e Fiat Panda di nuova generazione fino alle scintillanti Porsche 911 Carrera e Ferrari 458 Spider.

 

Nel menu di Automobilismo non mancano i test approfonditi con i rilevamenti del nostro Centro Prove, ad iniziare dalle Jeep Grand Cherokee e Porsche Panamera Turbo S. Se la prima convince per l’abitabilità da primato e per le indubbie qualità fuoristradistiche, la seconda stupisce per un repertorio degno delle migliori GT: 550 cavalli scatenati, pronti a proiettarvi in meno di 4 secondi da 0 a 100 con un velocità massima ben superiore ai 300 km/h.

 

Per gli amanti delle emozioni forti segnaliamo inoltre l’elaborazione del tuner tedesco Novitec sulla Alfa Romeo 8C Spider, mentre un nostro viaggio nei più importanti luoghi di culto della Mercedes in Germania, celebra i 125 anni del glorioso marchio.

 

Su Automobilismo, ogni mese in edicola, ci sono anche i listini del mercato del nuovo più completi su oltre 100 pagine.

 

SOMMARIO OTTOBRE  2011 

 

Attualità

32 Salone di Francoforte

 

 

 

Impressioni

 

48 Kia Rio 1.2 EX Plus

52 Mini Coupé Cooper SD

56 Opel Insignia 1.4 Turbo

58 Mercedes ML 250 BlueTec

62 Toyota Yaris 1.0

 

In primo piano

 

66 Range Rover Evoque 2.0 SD4

78 Nissan Leaf

 

Prove

 

88 Fiat Freemont 2.0 Multijet 170 Cv

98 Volvo C30 D3 Black Design

104 Jeep Grand Cherokee 3.0 CRD

114 Citroën DS4 2.0 HDi

126 Lotus Evora S 2+2

134 Porsche Panamera Turbo S

 

Tecnica

142 Il downsizing di Renault e Nissan

Tuning

148 Novitec Alfa Romeo 8C Spider

 

Passioni

152 Abarth world meeting

156 I 125 anni di Mercedes-Benz

164 Renault Laguna Coupé Monaco GP

168 VW Amarok 2.0 BiTDI 163 Cv

 

 

Guida all' acquisto

174 Seat Leon

178 Shopping

180 Le Case per voi

 

Superlistino

183 Chi entra, chi esce

184 I rilevamenti del Centro Prove

188 Elenco prove dal 1985

194 I prezzi del nuovo

  

Automobilismo ha un Centro Prove dotato di un banco a rulli per verificare la reale potenza delle vetture. Il Centro Prove Edisport è certificato dal TUV Sud Automotive (No. 375 – 0074 – 04 ITA Ext 01), dalla Motorizzazione Civile Italiana e dalla DEKRA (comparative power test certificate). Investimenti molto importanti che Edisport Editoriale, la Casa Editrice che dal 1985 edita Automobilismo, affronta da decenni per garantire la qualità dei propri contenuti editoriali.

Editoriale

"La Germania va di fretta"  

Milano - Francoforte. In aereo, è un volo di cinquanta minuti. Un’inezia. Eppure, una volta atterrati ci si rende conto immediatamente di quanto siano relativi i concetti di tempo e spazio. Perché lì tutto sembra scorrere molto più velocemente. Specialmente oggi. Pochi anni fa, attorno al Salone c’erano vecchi palazzi (ma neppure troppo), oggi svettano o stanno sorgendo grattacieli in perfetto stile Manhattan, circondati da cantieri dove si lavora a ritmo incessante per costruire, allargare, migliorare.

E’ la prima immagine di un Paese dove si respira fiducia, si coltivano ambizioni. La medesima atmosfera che si percepisce passeggiando lungo gli enormi stand del Salone dell’auto. Quasi 200 novità “spalmate” su un’area che, a occhio e croce, non è poi tanto più piccola del centro storico di Milano. Chilometri di tappeti mobili che collegano i vari edifici e che permettono a migliaia di visitatori di ammirare l’attuale stato dell’arte, con i grandi costruttori che non lesinano dichiarazioni ambiziose e bellicose. 

A iniziare dai padroni di casa: il gran capo della VW, Martin Winterkorn, nel corso della presentazione hollywoodiana dei nuovi modelli ha ad esempio ribadito che il Gruppo mira a conquistare la leadership planetaria entro il 2018. Numeri uno sul mercato, ma soprattutto primi nella sostenibilità ambientale e nello sviluppo della tecnica: considerando ciò che la galassia Volkswagen ha fatto negli ultimi anni, vien facile pensare che si tratti di un’impresa tutt’altro che irrealizzabile. Italia, se ci sei, batti un colpo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta