Skoda Vision E: arriva la scossa

28 agosto 2017
a cura di Redazione Automobilismo
Skoda Vision E: arriva la scossa
La concept ceca, aggiornata in vista del Salone di Francoforte, anticipa una Suv Coupé a batteria dalla generosa abitabilità e dal prezzo aggressivo.

In arrivo cinque modelli a batteria

È sempre più definito l’orizzonte elettrico di Skoda. La Casa ceca, che entro il 2025 avrà in gamma ben cinque modelli a batteria, ha rilasciato ulteriori informazioni in merito alla concept Vision E, presentata al Salone di Shangai. “Gemella” della show car Volkswagen I.D. Crozz, la Vision E si presenta come un prototipo decisamente concreto, ora affinato in vista dell’auto show di Francoforte e destinato a essere convertito in una vettura di serie a zero emissioni che, secondo rumors insistenti, potrà contare su di un prezzo molto aggressivo.

Costerà meno della Tesla Model 3

Non verrà prodotta sotto l’egida di un marchio specifico, legato alla propulsione elettrica. Contrariamente alle indiscrezioni iniziali, la Suv Coupé boema che nascerà dalla Vision E verrà infatti commercializzata con il brand Skoda. Una scelta in controtendenza rispetto a quanto messo in atto dalle rivali Bmw i, Volkswagen I.D. e Mercedes EQ. Attesa nelle concessionarie nel 2020, la prima elettrica del costruttore boemo potrebbe essere caratterizzata, qualora non tradisca l’impostazione dell’attuale show car, dalle portiere ad armadio e da quattro sedute singole, con ogni sedile in grado di ruotare di 20° verso l’esterno per favorire l’accesso all’abitacolo. Elemento ancor più importante, costerà meno della Tesla Model 3, che con i propri 35mila dollari d’ingresso è considerata un “modello popolare”. La Skoda mira a far saltare il banco con una Suv a zero emissioni aggressiva tanto nella linea quanto nel prezzo.

Skoda Vision E: arriva la scossa

500 km di autonomia

Skoda Vision E: arriva la scossa

“Gemella”, come accennato, della crossover concept Volkswagen I.D. Crozz, la Vision E – dopo l’unveiling in Cina – tornerà protagonista al Salone di Francoforte (14-24 settembre) in una veste aggiornata, specie nelle linee del frontale. Il powertrain elettrico sarà composto da due motori a batteria – uno in corrispondenza di ciascun assale, così da disporre della trazione integrale a gestione elettronica – capaci di erogare complessivamente 306 Cv a fronte di un’autonomia di 500 km.

Guida autonoma di Livello 3

Skoda Vision E: arriva la scossa

Tra gli elementi di spicco della vettura si segnala la compatibilità con i più moderni sistemi di ricarica rapida, anche induttiva, così da ripristinare in 30 minuti l’80% dell’energia nelle celle al litio da 83 kWh. In aggiunta, l’assistenza al parcheggio sarà in grado d’individuare autonomamente le piattaforme wireless, gestendo le manovre per collocare l’auto, e sarà altresì disponibile la guida autonoma di Livello 3. L’orizzonte Skoda non è mai stato così “green”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta