La nuova Suzuki Vitara al Salone di Parigi 2014

7 ottobre 2014
  • Salva
  • Condividi
  • 1/15
    La nuova Vitara è proposta con due motorizzazioni 1.6 benzina e 1.6 td entrambe da 120 cv e sistema ALLGRIP con quattro modalità....

    La nuova suzuki vitara al salone di parigi 2014

    Loading the player...

    Suzuki ha presentato a Parigi la nuova Vitara, proposta con due motorizzazioni 1.6 benzina e 1.6 td entrambe da 120 cv e sistema ALLGRIP con quattro modalità di guida.  Il motore diesel dispone di un nuovo sistema EGR e la sovralimentazione a geometria variabile con comando elettronico contribuiscono a coniugare prestazioni e rapida risposta dell’acceleratore, con basse emissioni e un maggiore risparmio di carburante.

     

     

    M16A

    D16A

    Potenza massima

    88kW/6.000 giri/min

    88kW/4.000 giri/min

    Coppia massima

    156Nm/4.400 giri/min

    320Nm/1.750 giri/min

     

    Il motore a benzina da 1.6 litri è disponibile con cambio manuale a cinque velocità, mentre il propulsore diesel da 1.6 litri è equipaggiato con cambio a sei rapporti. Per il motore a benzina da 1.6 litri è disponibile una trasmissione automatica a sei velocità.La trasmissione automatica prevede anche la modalità manuale, che permette al guidatore di cambiare marcia tramite l’utilizzo dei paddles al volante. Una trasmissione automatica a doppia frizione per il motore diesel sarà disponibile pochi mesi  dopo l'inizio della commercializzazione.

     

    In allegato in alto la scheda tecnica. Nella Gallery anche le immagini della Celerio e e della Swift Sport. 

     

    ALLGRIP
    Il nuovo Sistema 4WD è stato presentato per la prima volta sulla Suzuki S-CROSS.  Su nuova Vitara il sistema ALLGRIP risulta ulteriormente affinato, guadagnando la funzione Feedforward una strategia predittiva che, in base al comportamento della vettura ed ai parametri di guida (acceleratore, sterzo, ..) stima la possibilità di slittamenti nel prosieguo delle guida. In questa circostanza il sistema ALLGRIP trasmette maggiore coppia alle ruote posteriori prima che si verifichi la perdita di aderenza.

    Le quattro modalità di guida selezionabili offerte dal sistema ALLGRIP sono:

    Auto
    Questa modalità assegna un priorità al risparmio di carburante in condizioni di guida normali. Il sistema utilizza due ruote motrici per impostazione predefinita, passando alla trazione integrale nel caso si rilevino perdite di aderenza.

    Sport
    La modalità Sport è ottimale per le strade più tortuose. Il sistema ALLGRIP sfrutta al massimo le quattro ruote motrici secondo i comandi impartiti all'acceleratore. A bassa velocità ed ai regimi motore intermedi, il sistema varia le caratteristiche di risposta dell’acceleratore (coppia motrice) per ottimizzare le performance del propulsore e le prestazioni in curva.

    Snow
    La modalità Snow è pensata per le superfici sdrucciolevoli, innevate, sterrate e altro. Il sistema ALLGRIP utilizza quattro ruote motrici come impostazione predefinita, ottimizzando il controllo della trazione in base agli input dello sterzo e dell'acceleratore, così da aumentare il grip e la stabilità sulle superfici a basso attrito.

    Lock
    La modalità Lock è utile ad esempio per districare l'auto dalla neve, dal fango o dalla sabbia. Prevede uno slittamento limitato dei differenziali, trasferendo la coppia motrice ai soli pneumatici in presa. In combinazione con il TCS (traction control system) consente una migliore motricità anche su fondi a scarsa aderenza.

     

     

    Le ruote anteriori hanno sospensioni di tipo McPherson.  I bracci inferiori sono stati rivisti nella forma,  un nuovo layout delle sospensioni e dei montanti conferiscono una maggiore rigidità e di conseguenza una migliore stabilità della vettura. Le ruote posteriori hanno sospensioni a barra di torsione, già impiegata da Suzuki sul modello S-CROSS. Gli angoli d’attacco e di uscita sono rispettivamente di 18,2° e 28.2° che, abbinati a una distanza minima dal suolo di 185 millimetri con  pneumatici da 215/55R17, permettono di affrontare senza troppe apprensioni sterrati, guadi e strade innevate  Il bagagliaio ha una capacità di 375 litri (VDA) con il sedile posteriore in posizione verticale.

    SICUREZZA
    Tra i sistemi di sicurezza troviamo:

     

    •         Sistema RBS-Radar Brake System 

    •         Corpo vettura leggero e con struttura di assorbimento degli urti

    •         limitatore di velocità

    •         ESP (Electronic Stability Program)

    •         Sistema di monitoraggio della pressione dei pneumatici (TPMS)

    •         ACC (Adaptive Cruise Control) per una guida più rilassante

     

     

    I sistemi di sicurezza attiva di nuova Vitara includono il sistema di rilevamento, Radar Brake System (RBS). Quando si guida a bassa velocità nel traffico, questo sistema di sicurezza attiva monitora il veicolo che precede e, se rileva la possibilità di una collisione, avverte il conducente con un segnale acustico e una notifica sul display multi-funzione. Nel caso in cui aumentino le possibilità di collisione il sistema attiva il servofreno, che aumenta la forza decelerante durante la frenata di panico. Se il sistema RBS determina che la collisione è inevitabile, si aziona automaticamente agendo sui freni. Il Radar Brake System aiuta quindi a prevenire le collisioni quando si guida a bassa velocità o a ridurre i danni degli impatti.

     

    L’equipaggiamento di sicurezza passiva comprende sette airbag (incluso l’airbag per la protezione delle ginocchia del guidatore), che proteggono gli occupanti in caso di urto frontale o laterale, pretensionatori e limitatori di forza delle cinture di sicurezza, e un meccanismo che limita il movimento all'indietro del pedale del freno in caso di collisione.

     

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Loading the player...
    Loading the player...
    Sposta