Cadillac BLS

17 febbraio 2005
Cadillac BLS
Cadillac BLS

Cadillac bls



Per loro è una “entry level”, per noi è una berlina, e non tra le più piccole con i suoi 4,68 metri di lunghezza. Loro sono gli americani della Cadillac, che al Salone di Ginevra (3-13 marzo) presentano la BLS, show car che prefigura da vicino l’auto del prossimo sbarco in Europa.

Che il marchio di lusso controllato da General Motors intenda piazzare una solida testa di ponte nel Vecchio Continente è dimostrato anche dal fatto che uno dei quattro motori che equipaggeranno la BLS, in vendita, secondo le previsioni, nella primavera 2006, è diesel, il primo della storia Cadillac.


Tra l’altro, è un diesel quattro cilindri common rail 1.9 di cilindrata di origine Fiat, dotato di filtro antiparticolato che lo rende rispettoso delle norme antinquinamento Euro4. Gli altri tre motori benzina, tutti turbo, sono due 2.0 e un 2.8 sei cilindri. Le quattro unità possono essere accoppiate a cambi manuali o automatici.

Gli interni della trazione anteriore Cadillac sono – come il marchio impone – all’insegna del lusso: sedili in pelle di alta qualità, impianto di infotainment (navigatore touch screen, impianto audio Bose, funzionalità Bluetooth per il viva voce del cellulare). Il volante è in pelle, con i comandi dello stereo e del computer di bordo, mentre al centro della console è incastonato un orologio analogico, come da tradizione del marchio.




Per loro è una “entry level”, per noi è una berlina, e non tra le più piccole con i suoi 4,68 metri di lunghezza. Loro sono gli americani della Cadillac, che al Salone di Ginevra (3-13 marzo) presentano la BLS, show car che prefigura da vicino l’auto del prossimo sbarco in Europa.

Che il marchio di lusso controllato da General Motors intenda piazzare una solida testa di ponte nel Vecchio Continente è dimostrato anche dal fatto che uno dei quattro motori che equipaggeranno la BLS, in vendita, secondo le previsioni, nella primavera 2006, è diesel, il primo della storia Cadillac.


Tra l’altro, è un diesel quattro cilindri common rail 1.9 di cilindrata di origine Fiat, dotato di filtro antiparticolato che lo rende rispettoso delle norme antinquinamento Euro4. Gli altri tre motori benzina, tutti turbo, sono due 2.0 e un 2.8 sei cilindri. Le quattro unità possono essere accoppiate a cambi manuali o automatici.

Gli interni della trazione anteriore Cadillac sono – come il marchio impone – all’insegna del lusso: sedili in pelle di alta qualità, impianto di infotainment (navigatore touch screen, impianto audio Bose, funzionalità Bluetooth per il viva voce del cellulare). Il volante è in pelle, con i comandi dello stereo e del computer di bordo, mentre al centro della console è incastonato un orologio analogico, come da tradizione del marchio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta