a cura di Redazione Automobilismo - 11 febbraio 2020

La nuova Renault Megane abbraccia l’ibrido plug-in

Pronta per il debutto durante l’estate prima sulla station wagon e solo in seguito sulla berlina, la nuova Megane E-Tech vanterà una potenza massima di 160 CV e un’autonomia in solo elettrico di massimo 50 chilometri, ripristinabili tramite presa di ricarica.

La Casa della Losanga ha finalmente confermato la voce che da mesi circolava in rete. Con il restyling 2020 la media francese si aggiorna, introducendo a listino anche una variante elettrificata. Stiamo parlando di una versione con motorizzazione ibrida plug-in che adotterà il nomignolo E-Tech e che sarà in grado di erogare la bellezza di 160 CV. Al fianco quindi delle comuni motorizzazioni benzina e diesel (1.3 TCe FAP e 1.5 Blue dCi) troveremo la nuova versione a batteria con presa di ricarica.

Tale versione sarà equipaggiata con un 1.6 litri quattro cilindri benzina, abbinato a due motori elettrici e a un pacco batterie della capacità di 9,8 kWh. L’intero powertrain ibrido plug-in quindi con presa di ricarica sarà capace di erogare la bellezza di 160 CV e di percorrere fino a 50 km (WLTP) a zero emissioni con una velocità massima di 135 km/h in modalità esclusivamente elettrica. Tre, invece, le modalità di guida disponibili: Pure 100% elettrica, MySense per ottimizzare il funzionamento del sistema ibrido e Sport per la massima performance.

A livello estetico la nuova variante ibrida con presa d ricarica adotterà una nuova calandra arricchita da elementi cromati e da nuovi proiettori LED Pure Vision, tanti deflettori sui passaruota per migliorare i flussi e un fondo scocca completamente ridisegnato, cerchi in lega da 18 pollici e indicatori di direzione posteriori dinamici con tecnologia Led. Entrando in abitacolo le novità riguarderanno il rinnovato display centrale da 7 o 9 pollici con sistema multimediale Easy Link e il cruscotto digitale da 10,2 pollici.

© RIPRODUZIONE RISERVATA