a cura di Redazione Automobilismo - 31 May 2018

Volvo V60: nel segno della continuità

La svedese manifesta le sue ambizioni di vettura premium ma adatta per un uso quotidiano. Con il turbodiesel D4 da 190 Cv raggiunge il giusto equilibrio fra prestazioni e confort. In primo piano anche confort, sicurezza e connettività.
Volvo V60: nel segno della continuità

Siamo a Barcellona per il test drive della nuova V60, la station wagon media di Volvo, erede di modelli iconici come la V70 e la 850 SW. La seconda generazione della V60 condivide la piattaforma costruttiva SPA con la SUV XC60 e con i modelli della serie 90, mantenendone anche i dettagli stilistici principali.

Come va

Oggi abbiamo provato la D4 con il turbodiesel quattro cilindri sovralimentato di 2,0 litri, in configurazione da 190 CV e 400 Nm, abbinato al cambio automatico a 8 marce. La macchina è vivace e confortevole sia sui tracciati ricchi di curve sia nei più rapidi spostamenti autostradali. Il cambio predilige il confort con passaggi di marcia fluidi. Le sospensioni attenuano le imperfezioni dell’asfalto imperfetto e assicurano una buona dinamica durante la guida. Stesso dicasi per lo sterzo, appena leggero nell’azione, ma che restituisce una gradevole precisione complessiva.

Volvo V60: nel segno della continuità

Come è

Lo spazio in abitacolo è adeguato per tutti i passeggeri, tutte le sedute offrono un ottimo contenimento del corpo e anche chi si siede dietro al centro non patisce la mancanza di centimetri utili. La qualità costruttiva è un altro jolly che si gioca la vettura: rivestimenti pregiati e gradevoli al tatto si combinano ad accoppiamenti privi di sbavature. Il sistema di infotainment Volvo Sensus è ricco d’informazioni, si connette a internet e si può comandare tramite il tablet con schermo capacitivo a centro plancia, ma è un po’ articolato nella gestione a causa dei numerosi menu. Bisogna fare un minimo di tirocinio.

Volvo V60: nel segno della continuità

Quanto costa

Infine, la familiare scandinava conferma l’impegno di Volvo nel campo della sicurezza con una serie di accessori standard come il City Safety, con frenata automatica di emergenza, il Pilot Assist System, che supporta attivamente la guida e il Run off-road mitigation per limitare i danni fisici ai passeggeri in caso di impatto. La data di lancio della nuova V60 è per settembre nelle motorizzazioni turbodiesel D3 (150 CV), D4 (190 CV) e benzina T6 Awd (310 CV). A fine 2018 arriveranno le versioni ibride plug-in T8 Twin Engine (303 CV) e nel 2019 la T6 Twin Engine (253 CV). Fascia di prezzi compresa fra 38.410 euro della D3 Business e 55.520 euro della T6 Inscription. Le ibride costeranno rispettivamente 56.000 e 59.000 euro in allestimento Momentum.

di Alessandro Perelli

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultima anteprime