a cura di Redazione Automobilismo - 08 febbraio 2019

Volkswagen Polo e Golf TGI: cresce l'autonomia chilometrica

Con la terza bombola di gas metano si avranno a disposizione rispettivamente fino a 60 e 80 chilometri di autonomia in più.
  • Salva
  • Condividi
  • 1/10

    Nel corso del 2019 la Casa dio Wolfsburg commercializzerà le nuove versioni delle Volkswagen Polo e Golf alimentate a gas metano. Disponibili fin da subito in Germania ma arriveranno anche in Italia entro la fine dell'estate, le nuove Polo e Golf TGI potranno fare affidamento su una maggiore autonomia chilometrica. Grazie, infatti, all'installazione sotto i sedili posteriori di una terza bombola di gas metano, proprio come le cugine Seat Arona, Seat Leon e Skoda Octavia, entrambe le vetture sapranno garantire una maggiore percorrenza chilometrica.

    Minori fobie da percorrenza

    Secondo la casa tedesca, la Volkswagen Polo, equipaggiata con il 1.0 litri 3 cilindri turbo da 90 CV sarà in grado di percorrere fino a 60 km in più in modalità esclusivamente a metano. La terza bombola da 16,5 litri, realizzata in acciaio, porterà così la capienza massima di metano a 91,5 litri (13,8 kg) ed estenderà l'autonomia chilometrica fino a 368 km (ciclo WLTP). La Volkswagen Golf, invece, potrà contare non solo sulla nuova bombola da 23 litri, anch’essa realizzata in acciaio, che le garantirà una capienza massima di metano di 115 litri (17,3 kg), incrementando l'autonomia chilometrica di ben 80 km e portandola fino a un massimo di 422 km, ma si fregerà anche del nuovo motore 1.5 TSI Evo, un moderno propulsore 4 cilindri con turbo a geometria variabile, elevato rapporto di compressione di 12,5:1, ciclo Miller, ben 130 CV di potenza massima e 200 Nm di coppia massima. Non mancherà naturalmente per entrambe un piccolo serbatoio di benzina da utilizzare nel caso in cui si resti a secco di metano.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Le ultima anteprime