a cura di Redazione Automobilismo - 14 giugno 2019

Volkswagen: 36.000 nuove colonnine in Europa

La Casa di Wolfsburg installerà entro il 2025 36.000 nuovi punti di ricarica per le auto elettriche in varie aree del Vecchio Continente.

Per aiutare a diffondere le nuove auto elettriche la Volkswagen ha deciso che installerà sul territorio europeo ben 36.000 nuove colonnine. Una valida iniziativa che, se da un lato non può risolvere la problematica della ancora bassa autonomia delle auto a batteria, dall’altro può per lo meno migliorare la diffusione dei punti di ricarica all’interno del Vecchio Continente così da rendere più fattibile la diffusione di queste auto a basse emissioni.

L’iniziativa prederà piede grazie all’alleanza con Ionity e alla partnership anche con altri costruttori del settore automotive. La stessa Ionity si è, infatti, incaricata di installare entro il 2020 ben 400 nuove stazioni di ricarica rapida, per un totale di 2.400 punti di approvvigionamento, sul territorio europeo. Ma la notizia più importante è che delle 36.000 nuove colonnine previste entro il 2025, ben 11.000 saranno sviluppate direttamente dalla Volkswagen. Così la Casa di Wolfsburg punta a inserirsi anche all’interno di questo importante business, arrivando a fornire non solo auto elettriche bensì veri e propri servizi di ricarica.

La società Elli, azienda controllata dalla stessa Volkswagen, e We Charge, piattaforma online dedicata ai possessori di auto elettriche, aiuteranno la Volkswagen nell’offrire ai possessori di auto elettriche importanti servizi di mobilità sostenibile come le wallbox per la ricarica domestica, le colonnine di ricarica nei dealer delle grandi città o ancora le prese di ricarica all’interno delle fabbriche del colosso tedesco.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News