a cura di Redazione Automobilismo - 26 luglio 2019

Trasporto pesante: 25 milioni per rinnovare il parco

Varata dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti una ingente somma adibita a incentivare la sostituzione e il rinnovo dell’attuale e fin troppo datato parco circolante di autobus e camion.

1/15

Un decreto ministeriale, firmato da Danilo Toninelli ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, prescrive e indica le modalità con le quali verranno erogati gli incentivi 2019 non relativi al parco auto bensì al parco mezzi (autobus e camion), aiuti necessari a svecchiare un parco circolante relativo ai mezzi pesanti tra i più vecchi in circolazione. Secondo le prime indiscrezioni la somma relativa al settore del trasporto pesante beneficerebbe di ben 25 milioni di euro dei 240 milioni stanziati dal Governo a sostegno del settore dell’autotrasporto per il triennio 2019 – 2021.

Ampio spettro

Questi ingenti incentivi andranno però così suddivisi: 9,5 milioni per l’acquisto di autoveicoli nuovi adibiti al trasporto di merci di massa complessiva a pieno carico pari o superiore a 3,5 tonnellate a trazione alternativa come metano CNG, gas naturale liquefatto LNG, ibrida (diesel/elettrico) ed elettrica mentre altri 9 milioni verranno destinati per la radiazione e per la rottamazione di veicoli pesanti di massa complessiva a pieno carico pari o superiore a 11,5 tonnellate con relativa acquisizione di veicoli nuovi conformi alla normativa euro VI di massa complessiva a pieno carico a partire da 7 tonnellate. I restanti 6 milioni saranno, infine, destinati all’acquisto di rimorchi e semirimorchi nuovi per il trasporto combinato ferroviario e marittimo.

1/8
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News