a cura di Redazione Automobilismo - 10 gennaio 2020

Toyota Yaris 2020: ibrida e a trazione integrale

Optando per la variante ibrida, la nuova Toyota Yaris potrà essere acquistata anche con trazione integrale tramite l’aggiunta di un secondo asse elettrico.

1/6

La Toyota Yaris di quinta generazione è pronta per essere lanciata il prossimo 20 di febbraio sul mercato giapponese. Per il mercato europeo si dovrà, invece, aspettare ancora un po' ma già oggi si sente parlare di lei per le importanti novità che introdurrà all’interno della gamma questa nuova generazione. In prima istanza adotterà la moderna piattaforma TNGA nella variante “B” per le vetture compatte e sub-compatte, un’architettura flessibile, leggera e già predisposta per l’elettrificazione, che permetterà di incrementare ulteriormente il piacere di guida, il livello di comfort e sicurezza e il valore di efficienza finale. In secondo luogo sotto il cofano troveremo evolutiti motori 3 cilindri a benzina, tutti rinnovati sul fronte degli attriti interni e dell’efficienza generale.

Tra questi possiamo citare il collaudato 1.0 litri 3 cilindri benzina, affiancato dall’ormai famoso cambio automatico CVT ora più semplice e leggero, oppure il nuovo 1.5 litri 3 cilindri benzina, abbinato o al semplice cambio manuale oppure al più sofisticato cambio automatico Direct Shift-CVT. Per finire si potrà optare per il ben noto powertrain ibrido, caratterizzato dal nuovo 1.5 litri 3 cilindri benzina ma con funzionamento a ciclo Atkinson per una efficienza del 40% più i due classici motori elettrici a realizzare l’ormai iconico sistema HDS (Hybrid Sinergy Drive). A questo powertrain si affianca la classica trasmissione automatica e-CVT e una batteria agli ioni di litio alleggerita di quasi il 30%.

Con la quinta generazione vi sarà però la possibilità di acquistare la nuova Toyota Yaris ibrida anche nella variante a trazione integrale. Denominata e-Four, questa variante adotterà un secondo motore elettrico sull’asse posteriore così da formare una trazione integrale elettrica, una soluzione già introdotta sulla più recente evoluzione della Prius. Per rendere possibile però questa trasformazione la nuova Toyota Yaris oltre alla piattaforma TNGA nella variante “B” adotta anche nuovi schemi sospensivi sia all’anteriore che al posteriore con un classico pseudo-MacPherson davanti e un sistema a ruote indipendenti dietro al posto del classico assale rigido.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News