Toyota Hilux Artic Trucks: Polo Sud non ti temo

Il pick-up giapponese si è spinto in questa estrema impresa fino al Polo Sud, sfidando condizioni proibitive, terreni impervi e temperature fino a -56°C.

1/15

L’impresa risale a ben 10 anni fa ma vale la pena ricordarla per l’eccezionalità del traguardo raggiunto. Quattro pick-up deciso di partire alla volta dell’Antartide, forse il continente più ostico e impervio che ad oggi esiste sulla faccia della terra. Una impresa che forse solo il Toyota Hilux, da sempre soprannominato “inarrestabile”, sarebbe stato capace di compiere, raggiungere nientemeno che il Polo Sud. Dopo aver sfidato i vulcani islandesi e i deserti africani per il pick-up di Toyota una nuova sfida si palesava dietro l’angolo, un traguardo altre volte tentato dal altre spedizioni ma sempre fallito.

Ecco che dieci anni fa l’Indian National Centre for Antarctic and Ocean Research (NCAOR) decise di prendere 3 Toyota Hilux e prepararli a dovere, grazie alla Arctic Trucks, per affrontare una spedizione lunga ben 4.600 km dalla base aerea dell'Antartico Novo al Polo Sud e ritorno in totale sicurezza. Il pacchetto di modifiche del preparatore islandese prevedeva nello specifico appositi pneumatici in formato gigante ma con una pressione dell’aria interna di appena 2 bar, sospensioni rivisitate, rapporti del cambio modificati, inserimento di speciali marce ultraridotte ma nessuna modifica per il suo inarrestabile motore diesel D-4D da 3,0 litri, capace di funzionare persino anche a temperature di -56°C.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News