Tesla Model X e le sfide di traino più improbabili

Forte dei suoi powertrain elettrici, sarà veramente in grado di battere qualsiasi contendente in una classica sfida di traino o tow capability per dirla all’americana.

1/4

Non c’è niente da fare, se le elettriche non affascinano per il loro aspetto o per il loro piacere di guida, stesso non si può dire per le prestazioni che sono in grado di erogare per lo meno sul dritto. Forti, infatti, dei loro motori elettrici, hanno coppa da vendere, accelerazioni inimmaginabili e spunti da fermo davvero degni di nota. Tutte caratteristiche che difficilmente è possibile trovare su una comune vettura con motore endotermico, eccetto naturalmente le varie supercar e hypercar, e che vengono ulteriormente accentuate quando si parla di Tesla.

Si sprecano, infatti, in internet i numerosi video che vedono le creature di Elon Musk sfidare qualsiasi tipologia di veicolo a motore nelle gare più disparate: accelerazione, spunto da fermo, velocità massima e capacità di traino. Già proprio quest’ultima è un’altra competizione nella quale gli americani si cimentano molto spesso. Fino a poco tempo fa a bordo dei loro giganteschi pick-up con motori benzina o diesel plurifrazionati e dalle cubature disumane mentre oggi approfittando degli enormi valori di coppia e potenza erogati dai motori elettrici delle moderne vetture a batteria.

Ecco allora nel video che vi proponiamo oggi una Tesla Model X alle prese con una classica sfida di traino o tow capability per dirla all’americana contro avversarie di un certo calibro, tutte motorizzate con propulsori endotermici: una Mercedes Classe G, una Range Rover e una Lamborghini Huracan. O meglio, per essere più precisi, è la Mercedes Classe G che sfida le altre tre in una gara di traino, trovando nella Tesla Model X l’avversaria più ostile. Il fuoristrada tedesco, vero concentrato di forza bruta e mezzo in grado di affrontare qualsiasi tipo di terreno, si è portato a casa il punto ma contro la elettrica di Palo Alto ha dovuto sudare non poche camicie. Molto più facile la sfida con le altre due avversarie.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News