Tesla: in Usa svariati casi di accelerazione involontaria

I presunti nuovi casi di malfunzionamento del pedale dell’acceleratore sarebbero già al vaglio delle autorità competenti.

1/6

La problematica si presentò già in passato, portando alla conclusione che si trattava di errori da parte degli stessi conducenti, ma è tornata ad oggi nuovamente alla ribalta con 127 nuovi casi negli Stati Uniti. Stiamo parlando dei presunti casi di malfunzionamento del pedale dell’acceleratore che porterebbe le Tesla ad accelerare senza alcun motivo. Dopo aver ricevuto le denunce da parte dei diretti proprietari, l'NHTSA, acronimo di National Highway Traffic Safety Administration, ovvero l'agenzia governativa statunitense preposta al controllo della sicurezza stradale, ha avviato le indagini per capire come mai le vetture a batteria di Palo Alto accelerino senza che l'input sul pedale sia impartito dal conducente.

Le 127 denuncie sono pervenute nientemeno che all'Office of Defects Investigation (ODI) il 19 novembre 2019 e chiedono l’immediata indagine per un difetto di presunta improvvisa accelerazione involontaria di alcuni modelli Tesla tra i quali le Model S dal 2012 al 2019, le Model X dal 2016 al 2019 e le Model 3 dal 2018 al 2019. La gravità, oltre al fatto delle presunte accelerazioni anomale, risiede nel fatto che 110 di questi 127 casi avrebbero portato a un incidente e causato 52 feriti. Una situazione che si era già presentata anche in passato ma che portò la Casa californiana a smentire ogni minimo problema tecnico e a imputare la problematica a un errore da parte dello stesso conducente. Staremo a vedere cosa deciderà la NHTSA per questi nuovi e numerosi casi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News