a cura di Redazione Automobilismo - 24 ottobre 2019

Tesla: i vecchi modelli faticano a ricaricarsi

Un bug al software di gestione della batteria starebbe impedendo ad alcuni vecchi modelli della Casa californiana di ricaricarsi correttamente.

1/10

La Casa di Palo Alto è nuovamente alle prese con un problema software che potrebbe far arrabbiare non poco i possessori dei suoi modelli. Pare infatti che diversi vecchi esemplari di auto di Tesla abbiano smesso di funzionare completamente a causa di alcune problematiche al sistema di ricarica. Non un guasto all’hardware o tecnico bensì un bug software che starebbe impedendo di ricaricare correttamente la batteria di queste auto, arrivando persino a impedire l’accensione del propulsore. Un bug che avrebbe interessato la memoria flash della vettura che dopo un certo numero di ricariche (sovrascritture di dati) arriverebbe a saturazione impedendo successive ricariche.

Problemi di memoria?

La memoria sarebbe persino arrivata a perdere la sua capacità di lettura, smettendo di conseguenza di funzionare e impedendo tanto la ricarica del pacco batterie quanto l’accensione stessa del veicolo elettrico. Non essendo un problema vero e proprio alla batteria e nemmeno un difetto di fabbrica, la Casa statunitense non si è ancora espressa in merito. Sicuramente dovrà però sbrigarsi a trovare una soluzione a una problematica che ha letteralmente mandato in crash il suo sistema software.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News