Telepass pensa alla RC Auto

Il settore assicurativo e delle polizze auto potrebbe essere il prossimo business della società che gestisce il pagamento automatico dei pedaggi autostradali.

1/4

Gabriele Benedetto, CEO di Telepass, intervistato dal Sole24 Ore ha dichiarato che la sua società starebbe valutando alcuni business e settori strategici in cui lanciarsi per nuove prospettive di investimento. Complice un bilancio 2020 roseo, nonostante la forte pandemia da Coronavirus (Covid-19), la società avrebbe visto nel settore assicurativo e delle polizze auto un ottimo ambito in cui investire. Per farlo Telepass potrebbe sfruttare i dati in proprio possesso relativi ai clienti che hanno sottoscritto un abbonamento con la società che gestisce il pagamento automatico dei pedaggi autostradali.

“Abbiamo integrato l’offerta di mobilità con prodotti assicurativi connessi, come lo skipass a cui attiviamo in automatico la polizza per gli infortuni. Dall’inizio del 2021 potremmo proporre polizze per ritardi, incidenti, carroattrezzi, non in maniera invasiva ma solo nel momento in cui l’utente ne ha davvero bisogno. Nel 2020 ci siamo aperti anche alla RC auto con una nostra iniziativa: oltre alle offerte di altri partner assicurativi, proporremo, insieme a Munich Re, ai nostri clienti una polizza Telepass che attraverso algoritmi specifici cercherà di elaborare e profilare la tariffa più conveniente. Non siamo assicuratori e non vogliamo diventarlo. Non vogliamo fare soldi con le polizze a tutti i costi, vogliamo solo dare un migliore servizio ai nostri clienti. Nel 2021 lanceremo un servizio che solo noi potevamo fare: il rimborso del pedaggio autostradale se il tempo percorso supera del 50% la media prevista“.


© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News