a cura di Redazione Automobilismo - 28 May 2018

Telepass europeo: qualcosa sta cambiando

La norma che porterà all’introduzione del sistema universale è stata finalmente approvata dalla commissione europea.
Telepass europeo: qualcosa sta cambiando

La commissione dei Trasporti del Parlamento europeo ha compiuto il passo decisivo in materia di telepedaggio europeo, quel sistema unificato che ci permetterà di circolare liberamente e pagare senza problemi le autostrade in tutta Europa. Con larga maggioranza il Parlamento ha approvato il progetto di una rete europea unica di pedaggio autostradale telematico, proposto ormai da molto tempo, con l’intento di realizzare un dispositivo che consenta la interoperabilità dei diversi sistemi di pedaggio esistenti nei vari paesi.

Fino ad oggi, infatti, per circolare nei vari Paesi dell’unione Europea i conducenti degli autoveicoli dovevano dotarsi dei numerosi e diversi dispositivi di telepedaggio, uno per ogni Paese attraversato. Con questa soluzione, che dovrà essere votato anche dall’Assemblea e quindi discusso con i Paesi membri, si potrà finalmente fare affidamento su un unico dispositivo, una soluzione molto più comoda, semplice, veloce e sicuramente economica.

Denominato EETS (European Electronic Toll Service) o SET (Servizio europeo di telepedaggio), l’innovativo sistema sarà compatibile con le strutture di pedaggio delle autostrade di tutti i Paesi dell’Unione e permetterà un consistente risparmio di denaro derivante dalla non necessità di dotarsi di più dispositivi elettronici. Viaggiando quindi al di fuori del nostro Bel Paese non ci troveremo più in difficoltà all’uscita di un’autostrada o non assisteremo più alla formazione di lunghe code ai caselli a causa di un mal capitato turista che non riesce a pagare il pedaggio autostradale nel Paese a lui straniero.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultima anteprime