Subaru Wrx Sti 2021: per lei un 2.4 litri da 400 Cv

Basata su una piattaforma inedita, arriverà nell’autunno del 2021 e dirà addio all’attuale 2.0 litri quattro cilindri boxer.

1/2

La Casa delle Pleiadi, lanciando la speciale versione EJ20 Final Edition della Subaru Wrx Sti, ha decretato la fine del motore EJ20, il propulsore boxer turbocompresso da 2,0 litri che dal 1989 a oggi ha fatto palpitare il cuore di numerosi appassionati. La famiglia di propulsori EJ ha visto, infatti, in 30 anni numerosi varianti tanto aspirate quanto turbocompresse. Tra queste ne ha fatto parte anche la EJ20, l’ultima in ordine di tempo, che, con la sua cubatura da 2,0 litri e il suo frazionamento da 4 cilindri boxer a cui è stata aggiunta la sovralimentazione tramite turbocompressore, da qualche anno equipaggia i cofani motore delle versioni sportive della Legacy e della Impreza.

Prodotta in soli 555 esemplari per il solo mercato giapponese, la speciale versione Final Edition chiuderà un capitolo motoristico molto importante. Quest’ultima versione speciale, caratterizzata da un propulsore capace di ben 308 CV e 422 Nm, un cambio manuale a 6 rapporti, e la ben nota trazione integrale, sarà quindi il canto del cigno per questa tipologia di propulsore, infrangendo i cuori di moltissimi appassionati. Ora però si pensa già alla nuova generazione che con ogni probabilità dovrebbe calcare le scene internazionali entro l’autunno del 2021. Anche se però non vi sono ancora conferme sulla data di lancio ufficiale, né tanto meno si conoscono i reali e precisi dettagli di quella che sarà la nuova Subaru Wrx Sti, in rete iniziano già a trapelare le prime indiscrezioni soprattutto dal punto di vista della meccanica.

A quanto pare l’erede dell’iconico 2.0 litri quattro cilindri boxer turbocompresso (EJ20), fino a oggi utilizzato, dovrebbe essere un’evoluzione da 400 CV dalle elevate prestazioni del motore turbo (FA24) da 2.4 litri, che potrebbe oltremodo poggia su una inedita piattaforma, sviluppata congiuntamente da Subaru e Toyota. A questo motore dovrebbe essere abbinata la classica trazione integrale by Subaru collegata solamente al cambio automatico che manderà definitivamente in pensione il manuale 6 rapporti, e sicuramente non renderà per niente felici i puristi della guida.

Mentre dal punto di vista estetico le modifiche riguarderanno sicuramente le nuove colorazioni, una carrozzeria ridisegnata, nuovi cerchi in lega sportivi ultraleggeri da 19", un frontale simile a quello della Concept Subaru Viziv, e infine spalle e fianchi ancor più pronunciati. Potrebbe però non allontanarsi troppo dalla sua forma originale e attuale, arrivando ad assomigliare abbastanza alla Levorg 2021. La griglia potrebbe essere leggermente più grande e anche i fari anteriori dovrebbero rinnovarsi. L’enorme cofano e l'ala posteriore dalle dimensioni esagerate restano un must.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News