a cura di Redazione Automobilismo - 13 febbraio 2020

Subaru e-Boxer: anche l’Impreza diventa ibrida

Con il recente aggiornamento anche la Subaru Impreza abbraccia la tecnologia ibrida, diventando in tutto e per tutto una vera e propria full hybrid benzina.

1/11

Benzina più elettrico

La nuova Subaru Impreza sarà presto disponibile anche in versione ibrida e-Boxer. Precisamente da maggio 2020 la berlina giapponese, recentemente aggiornata da un restyling estetico, adotterà un sistema full hybrid, caratterizzato da un motore termico benzina – il 2.0 litri 4 cilindri boxer rinnovato del 80% per l’occasione – più un motore alloggiato nella scatola del cambio automatico CVT Lineartronic. Tale sistema, denominato e-Boxer – è alimentato da una piccola batteria che si ricarica nei rallentamenti e che garantisce una potenza massima di sistema di 150 CV e una percorrenza massima in modalità esclusivamente elettrica di 1,6 chilometri a una velocità massima di 40 km/h.

Tre modalità di guida

Naturalmente a beneficiarne maggiormente saranno i consumi e le emissioni inquinanti e nocive (-10%), che scenderanno rispettivamente in tutte quelle occasioni di minor efficienza del motore termico come ripartenze, riprese a bassi regimi o alti carichi. L’aiuto arriverà soprattutto nei percorsi cittadini e quotidiani dove il motore termico benzina da meno il meglio di se. Per questo motivo la Subaru Impreza e-Boxer dispone di un selettore che regola il rapporto di ripartizione della potenza tra il motore endotermico e il motore elettrico per adattarsi alle condizioni di guida e offre ben tre diverse modalità di guida: Engine driving (solo endotermico), EV driving (solo elettrico), e Motor Assist driving (endotermico più elettrico). Immancabile naturalmente anche su questa versione a batteria la trazione integrale permanente Subaru Symmetrical All Wheel Drive.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News