a cura di Redazione Automobilismo - 10 gennaio 2019

Strada innevata? Di traverso si va più forte!

Due video chiariscono se su neve sia meglio guidare di traverso o condurre la propria vettura come ci hanno insegnato a scuola guida.
1/4
A dirlo non siamo noi ma la scuola di guida "Team O'Neil Rally School" che ha voluto indagare, cronometro alla mano, se sia più profittevole su neve guidare in modo pulito e senza sbandate e sovrasterzi o se sia preferibile lasciarsi andare in una sicuramente più spettacolare e divertente guida di traverso. La prova è stata fatta su un percorso circolare innevato alla guida di una Subaru Impreza, una sportiva tipicamente a trazione integrale, e una BMW E30, una sportivetta con semplice trazione posteriore. Come potrete vedere nei due video che vi proponiamo in entrambi i casi il miglior tempo è stato raggiunto guidando di traverso e non rispettando le classiche manovre che ci vengono insegnate a scuola guida.
La tecnica della sbandata controllata permette di perdere il posteriore così aiutare la macchina ad inserirsi in curva, scongiurando il pericolo di innescare un possibile sottosterzo. In soldoni insomma si riescono a percorrere le curve a una maggiore velocità e quindi a stabilire tempi sul giro più bassi. Non dimentichiamo però che questa è una tipologia di guida più pericolosa e che non andrebbe eseguita in strade aperte la pubblico ma solamente in circuiti chiusi al traffico. Il Codice della Strada, infatti, punisce questi comportamenti, definendoli guida pericolosa. In ultimo ricordiamo che per poter fare una sbandata controllata bisogna avere dimestichezza con questa tipologia di pratica se no si rischia solamente di andare a sbattere o di uscire fuori strada.
© RIPRODUZIONE RISERVATA