Skoda Enyaq iV: l’era di un nuovo inizio

La crossover elettrica della Casa ceca verrà offerta al pubblico con tre diversi livelli di batteria e cinque diverse varianti di potenza: tre con motore singolo, fino a 204 CV, e due bi-motore, fino a 306 CV. Già ordinabile, i prezzi partono da circa 35.000 euro.

1/13

Esclusiva ma non appariscente

L’attesa è finalmente finita. La Casa della Freccia Alata ha svelato la sua prima vettura elettrica di nuova generazione. Si tratta della Skoda Enyaq iV, crossover a batteria che punta a conquistare una grossa fetta di pubblico. Lunga 4,65 metri, larga 1,88 e alta 1,61 ma un passo di quasi 2,77 metri si presenta come una crossover di dimensioni medie che strizza l’occhio dal punto di vista ambientale alla sorella Kodiaq. Caratterizzata da un design non troppo vistoso e più votato agli stilemi tipici dei crossover rispetto a quelli degli Suv, la nuova crossover a batteria ceca è il primo modello Skoda a sorgere sulla piattaforma elettrica modulare MEB, l'alter ego elettrificata della MQB. Prodotta in casa nello stabilimento di Mlada Boleslav, la nuova Skoda Enyaq iV sfoggia un design impreziosito da una rinnovata mascherina, denominata Crystal Face, che può persino illuminarsi, da luci diurne a led, fiancate scolpite, ridotti vetri laterali e generosi cerchi in lega fino a 21 pollici, da un tetto spiovente e da un pronunciato spoiler, un piccolo lunotto e fanali a sviluppo orizzontale. Entrando in abitacolo si è avvolti da una plancia a sviluppo orizzontale che ben accoglie un display del sistema di infotainment da 10 o 13 pollici, un quadro strumenti digitale da 5,3 pollici e pochissimi tasti fisici. Esclusivi poi i tessuti e i rivestimenti interni che possono variare da elementi ecologici a dettagli di pregio in base all’allestimento scelto.

3 tagli di batteria e 5 varianti di potenza

Come già visto con la cugina ID.3 anche la nuova Skoda Enyaq iV viene proposta in diverse versioni di batteria e varianti di motorizzazione. Sono, infatti, tre i tagli di batteria e ben cinque le varianti di potenza disponibili per meglio assecondare le esigenze di un vasto pubblico. Si parte dalla Enyaq 50 iV, caratterizzata da un solo motore elettrico e una batteria da 52 kWh, che garantisce ben 110 kW e 220 Nm rispettivamente di potenza e coppia massima a fronte di una percorrenza massima di 340 km con una sola ricarica. Si passa alla Enyaq 60 iV, sempre con un solo motore elettrico ma con una batteria da 58 kWh, che offre 132 kW e 310 Nm e fino a 400 km di autonomia massima. Si termina con la Enyaq 80 iV che viene però declinata in tre diversi livelli di potenza: il primo, la Enyaq 80 iV, con un solo motore elettrico e una batteria da 80 kWh, offre 150 kW di potenza e 310 Nm di coppia per un'autonomia massima di 510 km; la seconda, la Enyaq 80x iV, con due motori elettrici, trazione integrale e la stessa batteria, garantisce 195 kW, 425 Nm e fino a 460 km di autonomia; la terza, la Enyaq 80 vRS iV, con due motori elettrici, trazione integrale e la batteria da 80 kWh, porta in dote 220 kW e 360 Nm e un’autonomia massima di 460 km con una sola carica. Autonomia che sulla nuova Skoda Enyaq potrà essere ripristinata sia sfruttando le comuni prese di ricarica domestiche o le wallbox da 11 kW in corrente alternata che tramite le più prestazionali colonnine di ricarica della Ionity da 100 o persino 125 kW.

Da circa 35.000 euro

In attesa di vederla nelle concessionarie, la Skoda Enyaq è già ordinabile online, tramite prenotazione digitale, ma in tiratura limitata a 1895 esemplari, un numero che rimanda all'anno di fondazione di Skoda. I prezzi sono stati annunciati dalla Casa ceca ma solo indicativamente e si attestano intorno ai 35.000 euro per la versione base Skoda Enyaq 50 iV e ai 46.000 euro per la Enyaq 80 iV. Solo in seguito entreranno in gamma anche i modelli Enyaq 80x iV e RS iV, con due motori e la trazione integrale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le utime Anteprime