a cura di Redazione Automobilismo - 03 novembre 2019

Sicurezza: con gli ADAS incidenti ridotti del 38%

Con i moderni sistemi di sicurezza e assistenza alla guida il rischio di sinistri in auto si riduce fino anche del 38%.

1/4

Stanno diventando ormai una costante, una presenza fissa fin dagli allestimenti iniziali. Stiamo parlando dei sistemi di sicurezza e assistenza alla guida sulle moderne auto. Di serie o optional questi sistemi sono in grado di vigilare al nostro posto aiutandoci in moltissime situazioni critiche. Per questo motivo sono stati ritenuti come dei sistemi essenziali per ridurre il rischi di sinistro in auto o per lo meno per la loro capacità di ridurre quanto meno al minimo le conseguenze di un possibile sinistro.

A dirlo è una ricerca Aci-Bosch presentata al Forum AutoMotive di Milano. Stando, infatti, ai dati dello studio, il rischio di sinistri grazie agli ADAS si riduce fino al 38% mentre è del 50% superiore su veicoli vecchi di almeno 15 anni rispetto a quelli immatricolati negli ultimi 2. Una percentuale che esce dall’analisi delle scatole nere di ben 1,5 milioni di veicoli nel 2017 e 1,8 milioni nel 2018. Una statistica influenzata anche dal prezzo della vettura perché se su un’auto dal costo superiore ai 30.000 euro si ha un rischio pari 5,7 volte ogni milione di chilometri di essere coinvolti in un incidente, su una vettura dal costo inferiore 15.000 euro il pericolo è triplicato, con la possibilità di essere coinvolti che questa volta è di 15 volte ogni milione di chilometri percorsi.

Ad essere analizzato è stato nella fattispecie il sistema di Emergency Brake Assist (sistema di assistenza alla frenata) che su vetture di alta gamma sarebbe in grado di evitare persino 4 incidenti su 10 mentre su veicoli cittadini o entry-level fino a 2 incidenti su 10. Una tecnologia quindi molto importante ma ancora non abbastanza diffusa perché seppur disponibile sul 75% delle auto attualmente in commercio, soltanto 1 veicolo su 5 ne è dotato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News