Seat Leon Sportstourer 2.0 TDI DSG: la wagon tutto fare

Spaziosa e confortevole ma con lo stesso piacere di guida della variante berlina, la Leon station wagon sa farsi apprezzare per l’elevata capacità di carico e i consumi particolarmente bassi che ne fanno la vettura ideale per macinare chilometri.

1/37

Dopo la presentazione della quarta generazione della Seat Leon in variante hatchback (berlina), la Casa di Martorell chiude il cerchio svelando anche la versione di carrozzeria station wagon, la Leon Sportstourer. Proposta negli allestimenti Style, Business, Xcellence ed FR a prezzi che variano dai 23.450 ai 34.250 euro con quasi tutto di serie, la nuova Seat Leon in versione familiare abbraccia tutte le motorizzazioni previste a listino – benzina, diesel, metano, mild-hybrid e plug-in hybrid – con potenze comprese tra 90 e 204 CV, trasmissioni sia manuali a 6 rapporti che doppia frizione a 6 o 7 velocità e trazioni sia anteriori 2WD che integrali 4WD.

Prodotta nello stabilimento di Martorell e forte di ben 5 stelle nel test EuroNcap, anche la variante “a coda lunga” fa affidamento sulla piattaforma MQB Evo ma sposa maggiori dimensioni esterne che ne accentuano la capacità di carico e ne mantengono invariata l’abitabilità. Forte, infatti, di una lunghezza di 4642 mm, una larghezza di 1799, un’altezza di 1450 e un passo di 2686 mm, la nuova Seat Leon Sportstourer vanta una capacità di carico che varia da 620 a 1.600 litri e un’ottima abitabilità per quattro passeggeri. A parte i 30 centimetri in più di lunghezza nella coda, la nuova Leon Sportstourer non presenta poi particolari differenze dal punto di vista estetico rispetto alla sorella “dalla coda corta”. Rimangono invariate le caratteristiche che impreziosiscono l’estetica della media di Martorell come i fari 100% Led sia all’anteriore che al posteriore, i paraurti specifici e i cerchi in lega fino a 18 pollici.

Stesso discorso per gli interni dove si ritrova un ambiente semplice e privo di eccessivi fronzoli ma curato e accogliente dove a farne da padrone vi sono l’utilissimo sistema multimediale touch da 10 pollici con sistema di navigazione satellitare e comandi vocali, il personalizzabile e dettagliato quadro strumenti da 10,25 pollici, il clima trizona e la quasi assenza di tasti fisici - quelli sotto il display centrale sono a sfioramento ma privi di illuminazione - che ben si sposano con materiali di buona qualità e dettagli curati sparsi per tutto l’abitacolo, dai sedili alla plancia. Immancabili naturalmente la compatibilità con Android Auto e Apple CarPlay anche in modalità wireless, la ricarica wireless per gli smartphone di ultima generazione, quattro porte Usb Type-C (due davanti e due dietro), la telecamera posteriore, i sensori di parcheggio, una e-SIM integrata con abbonamento di 1 anno compreso e numerosi e avanzati sistemi di sicurezza e assistenza alla guida.

Proposta come dicevamo con svariate motorizzazioni tanto benzina e diesel quanto a metano, mild-hybrid e plug-in hybrid, la versione da noi provata era equipaggiata con il classico propulsore a gasolio da 2.0 litri e 4 cilindri in grado di erogare ben 150 CV e 360 Nm. Motore al quale era affiancato il cambio doppia frizione a 7 rapporti e la semplice trazione anteriore anche se esiste pure la versione con trazione integrale 4Drive. Un’unità sovralimentata in grado di mixare una brillante erogazione a un basso consumo di carburante così da accreditarsi come la scelta ideale per chi è solito macinare tanti chilometri.

ALLA GUIDA: passista peperina

Piacevole e divertente da guidare un po’ in tutti i contesti – sinonimo di come la silhouette da familiare non abbia inficiato la sua indole sportiva che avevamo piacevolmente apprezzato sulla variante hatchback – la nuova Leon Sportstourer, soprattutto in questa motorizzazione turbodiesel, si configura come la macchina ideale per chi è in cerca di tanto spazio a bordo e un’elevata autonomia chilometrica senza per questo rinunciare al comfort e agli ultimi ritrovati tecnologici. Il suo habitat naturale è sicuramente l’autostrada dove da il massimo in termini di comfort e di consumi, macinando chilometri senza colpo ferire. Sa però sorprendervi anche su un tortuoso percorso di montagna, dove lo sterzo diretto e comunicativo, il cambio doppia frizione rapido ma dolce e l’assetto dalla taratura “peperina” ma capace di filtrare tutte le sconnessioni dell’asfalto concorrono a farvi dimenticare di essere alla guida di una station wagon a gasolio. Il tutto è, infine, condito da un’unità a gasolio che seppur sia capace di consumi record non disdegna né risposte adeguate e una buona verve quando necessario né tantomeno erogazioni fluide e lineare quando si viaggia con un filo di gas in ambito urbano.

DA SAPERE: varie formule di acquisto

Oltre alle classiche possibilità di acquisto in contanti o tramite finanziamento con anche la possibilità di accesso agli incentivi statali, per la nuova Leon Sportstourer è molto interessante la formula “Seat Senza impegno”, una sorta di “pay per use” che non prevede alcun anticipo ma rate mensili a partire da 259 euro (Taeg 6,09%) e l’opportunità di poter restituire l’auto in qualunque momento anche dopo solo un mese senza pagare penali. Sempre presente naturalmente la possibilità di tenere la vettura fino a 36 mesi per poi decidere se riscattarla o darla dentro per sostituirla con un nuovo modello.

SCHEDA TECNICA: Seat Leon Sportstourer 2.0 TDI DSG 150 CV Xcellence

Motore Ciclo diesel, anteriore trasversale, quattro cilindri in linea, alesaggio 81,0 mm, corsa 95,5 mm, cilindrata 1968 cc. Potenza max 150 CV (110 kW) tra 3000 e 4200 giri/min, coppia max 360 Nm tra 1600 e 2750 giri/min.

Trasmissione Trazione anteriore, cambio automatico a doppia frizione con 7 rapporti + RM.

Autotelaio Carrozzeria station wagon 5 porte, 5 posti. Avantreno di tipo McPherson, molle e ammortizzatori idraulici. Retrotreno ad assale semirigido, molle e ammortizzatori idraulici. Barra stabilizzatrice anteriore e posteriore. Sterzo a cremagliera con servocomando elettromeccanico. Freni anteriori con dischi auto ventilanti e posteriori con dischi pieni, sistema antibloccaggio ABS. Cerchi in lega leggera con pneumatici 225/40-R18.

Dimensioni e peso Passo 2686 mm, lunghezza 4642 mm, larghezza 1799 mm, altezza 1450 mm. Peso in ordine di marcia da 1491 kg. Capacità serbatoio 45 litri. Capacità bagagliaio 620-1600 litri.

Prestazioni Velocità massima 217 km/h. Accelerazione 0-100 km/h in 8,8 s. Consumo medio 4,3 – 4,9 l/100 km (Wltp). Emissioni Euro 6d, CO2 113-128 g/km (Wltp).

Prezzo da 34.250 euro (Xcellence).

Le ultime news video

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le utime Anteprime