Sanremo: sfreccia col monopattino a 70 km/h, fermato

Si susseguono i casi di monopattini non omologati o persino elaborati che superano di gran lunga la velocità massima consentita dal Codice della Strada per questa tipologia di mezzi di trasporto elettrici.

I monopattini elettrici fanno parte della nuova micro mobilità ecologica che ha preso e sta prendendo sempre più piede sopratutto in questi ultimi due anni. Pur non necessitando di una patente per essere condotti, un po’ come avviene anche per le biciclette con pedalata assistita, devono comunque sottostare a ben precise regole, create ad hoc per questa tipologia di mezzi ecologici, oltre che rispettare le più comuni norme e regole del Codice della Strada per una pacifica convivenza con gli altri player della strada.

Non è però la prima volta che vi diamo notizia di comportamenti per nulla corretti, di cattive abitudini e di mancato rispetto anche delle più comuni regole di comportamento previste dal Codice della Strada. Come se non bastasse, assieme alla problematica che per i maggiorenni questa tipologia di micro mobilità può essere utilizzata senza l’utilizzo di un casco protettivo e di una polizza assicurativa, non presentando nemmeno una targa di identificazione, non va dimenticato che sempre più spesso stiamo assistendo a situazioni in cui monopattini elettrici vengono fermati e posti a sequestro perché non omologati, irregolari o persino elaborati cioè capaci di erogare potenze e di raggiungere velocità massime ben superiori a quelle consentite per legge. Un po’ quello che avveniva con le macchinette per i sedicenni che, nel periodo del loro boom specie in città come Roma e Milano, erano sempre più spesso elaborate per raggiungere prestazioni molto spesso pericolose.

Ultimo in ordine temporale è avvenuto nella pittoresca cittadina di Sanremo dove alcuni vigili urbani in moto si sono ritrovati a inseguire un monopattino elettrico capace di sfrecciare a 70 km/h fra le strade della cittadina ligure. Un monopattino sicuramente irregolare e non omologato che, al di là della velocità raggiunta in questa situazione, difficilmente sarebbe passato inosservato anche a 25 km/h, velocità massima consentita dalla Legge per questa tipologia di veicoli a due ruote. Una volta fermato l’incauto conducente, i vigili urbani si sono trovati di fronte un ragazzo nordafricano che ha detto ai vigili di aver acquistato il prodotto su un sito internet straniero e di non aver fatto alcuna modifica.

Purtroppo il giovane ragazzo non ha detto una bugia. In rete, infatti, non è difficile acquistare monopattini capaci di superare agilmente i limiti di potenza e velocità massima consentiti per legge. Sono però di solito veicoli venduti per essere utilizzati non in strade aperte al pubblico e per questo illegali se utilizzati in queste situazioni. Nonostante la confessione e la mancata modifica del mezzo, il monopattino è stato prontamente sequestrato dai vigili di Sanremo, che hanno multato il ragazzo.

Le ultime news video

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News