a cura di Redazione Automobilismo - 18 ottobre 2019

Roma: diesel Euro 3 fuori dall’anello ferroviario

Dal 1° novembre scatta l’inasprimento delle restrizioni all’acceso per le auto diesel alle zone più centrali della Capitale come l’anello ferroviario.

1/2

Con l’obiettivo di non far circolare più nessuna auto diesel nel centro di Roma entro il 2024, dal 1° novembre scatterà l’ennesimo inasprimento alle limitazioni alla circolazione delle vetture alimentate a gasolio. Questa volta a farne le spese saranno la bellezza di 230.000 veicoli con motori diesel Euro 3 o inferiori che non potranno più accedere alle zone più centrali della Capitale come l’anello ferroviario. Per chiarire ogni dubbio l’anello ferroviario di Roma è quella parte abbastanza centrale della Capitale in cui la circolazione dei veicoli è già disciplinata da confini, provvedimenti e divieti (permanenti, emergenziali e programmati) introdotti dal 2013. Nella stessa area, infatti, la circolazione è vietata in modo permanente dal lunedì al venerdì, con esclusione dei giorni festivi infrasettimanali, a tutti i veicoli già esclusi dalla Fascia Verde, a tutti i veicoli diesel Euro 3 o inferiori e a tutti i veicoli benzina Euro 2 residenti inclusi. Occhio quindi a non trasgredire i divieti e controllate per bene sulla carta di circolazione a quale categoria appartiene il vostro veicolo perché in caso di trasgressione della normativa si può essere multati con una sanzione pecuniaria di ben 155 euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News