Revisione scaduta: il Governo conferma che si può circolare

Tutte le vetture con revisione scaduta anche prima del 17 marzo possono circolare senza incorrere in sanzioni fino al prossimo 31 ottobre.

1/8

Vista la forte epidemia di Coronavirus il Governo ha approvato alcune misure straordinarie per il contenimento della diffusione e del contagio da Covid-19. Tra queste misure per il distanziamento sociale vi è quello del rinvio fino al prossimo 31 ottobre 2020 di tutte le revisioni scadute o in scadenza marzo, aprile, maggio, giugno e luglio 2020. Torna sulla questione l’esecutivo e nello specifico il Ministero dei Trasporti che ha nuovamente precisato come, stando al decreto Cura Italia del 17 marzo 2020, sia autorizzata la circolazione fino al prossimo 31 ottobre 2020 dei veicoli con revisione già scaduta o con revisione in scadenza a marzo, aprile, maggio, giugno e luglio 2020. Tutte le vetture quindi con revisione scaduta anche prima del 17 marzo e in scadenza fino al 31 luglio 2020 possono circolare senza incorrere in sanzioni fino al prossimo 31 ottobre, data entro la quale dovranno essere revisionati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News