a cura di Redazione Automobilismo - 21 dicembre 2018

RC Auto: viaggiare senza assicurazione costerà caro

Approvati il raddoppio delle sanzioni, la sospensione della patente e il sequestro dell'auto se di proprietà per i furbetti privi di polizza o con contrassegno scaduto.

Con il Decreto Fiscale, approvato definitivamente dalla Camera il 13 dicembre, è stata introdotta anche una modifica all'articolo 193 del Codice della Strada che prevede un netto inasprimento delle pene contro chi circola senza assicurazione o con polizza scaduta.

Basta furbetti

Se, infatti, il provvedimento dovesse passare anche al Senato, chi verrà trovato dalle Forze dell'Ordine a circolare senza assicurazione o con contrassegno scaduto sarà punito con il pagamento di una sanzione pecuniaria da 849 euro a 3.287 euro e con la perdita di 5 punti sulla patente. Inasprimento delle pene anche per chi paga in ritardo con un raddoppio della multa che passa a 424,50 euro per tutti coloro i quali vengano sorpresi in violazione della norma tra il 16° e il 30° giorno dopo la scadenza della polizza, anche se ci si sbrighi ad assicurare il veicolo entro il 30° giorno dopo la scadenza visto che la legge prevede una tolleranza di soli 15 giorni oltre il termine contrattuale.

Occhio alla recidiva

Ma le novità non finiscono qui perché le conseguenze diventeranno ancora più pesanti se le violazioni dovessero diventare due nell'arco dei due anni. In questo caso scatterebbe la recidiva punita con una sanzione pecuniaria raddoppiata (da un minimo di 1.680 euro a un massimo di 6.786 euro), la sospensione della patente da uno a due mesi e il fermo amministrativo del mezzo per 45 giorni (ma solo se di proprietà) che inevitabilmente comporta l’ulteriore pagamento, a carico del trasgressore, delle spese di trasporto e custodia del veicolo. La stessa pena verrebbe impartita anche a chi si affretterebbe a pagare la polizza entro il termine dei 30 giorni successivi alla scadenza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News