Quando il monopattino va a benzina…

Il motore di una motosega e una bottiglia piena di benzina nello zaino e il gioco è fatto con buona pace dell’ecologia e della micro mobilità elettrica.

1/4

Greta Thunberg non sarebbe per niente felice di sapere della bravata fatta da un ragazzo ventenne di San Giuliano Milanese. Il rider lombardo è, infatti, stato fermato dalla Polizia Locale di San Giuliano Milanese a bordo del proprio monopattino non proprio convenzionale. Il monopattino del rider, incaricato di consegnare il cibo a domicilio, non era spinto ed alimentato tramite un motore elettrico e la relativa batteria ma nientemeno che da il motore di una motosega alimentato da benzina verde. Il giovane ventenne per non rischiare di rimanere a piedi, infatti, deteneva una bottiglia di benzina all’interno del suo zaino, pronta a rifornire l’assetato motore della motosega ad ogni evenienza.

Insomma le infrazioni commesse a bordo dei nuovi mezzi di micro mobilità urbana, veicoli elettrici ed ecologici, sembrano non avere fine. Dopo i numerosi incidenti anche gravi è solo di ieri la notizia del ragazzo riminese che ha percorso ben 10 chilometri sulla corsia di emergenza dell’autostrada A14 prima di essere fermato dalla Polizia Stradale. Ora questa nuova notizia che si aggiunge alla lamentela del sindaco di Bologna che ha segnalato come in area urbana inizino già a circolare i primi monopattini truccati in grado di andare ben più forte di quanto inizialmente progettati.

Stupefatta naturalmente la reazione degli agenti della Polizia Locale che non ha potuto fare altro che prenderne atto e severamente multare il giovane ventenne, di origini africane e regolare in Italia, con una multa da 6.000 euro per aver disatteso non solo il Codice della Strada ma anche le comuni regole riguardanti l’igiene e la salubrità degli alimenti. Il ragazzo si è subito giustificato affermando che il mezzo, di fabbricazione cinese, era stato acquistato tramite Internet e che, pur sapendo di non poterlo utilizzare sulle strade Italiane, confidava di non essere fermato da possibili controlli delle Forze dell’Ordine.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News