Porsche Panamera 2020: ancora più performante e divertente

Con un prezzo di 97.800 euro per la versione base a trazione posteriore, la Porsche Panamera restyling è già ordinabile anche in Italia ma le prime consegne sono fissate per ottobre.

1/13

Fresca fresca di record sul difficilissimo circuito del Nurburgring, la Panamera si presenta sul mercato forte di un restyling di metà carriera della seconda generazione. Invariata nelle varianti di carrozzeria: berlina, a coda lunga Sport Turismo e a passo lungo Exec, la Porsche Panamera 2020 introduce non poche modifiche e novità soprattutto sotto pelle con interessanti modifiche riguardanti il comparto propulsivo. Partendo dal design degli esterni la nuova Panamera propone solo alcune piccolissime modifiche come le prese d'aria anteriori e i fari dal design monolinea, la nuova sagoma della fascia luminosa continua posteriore a Led che corre da un gruppo ottico all'altro e gli inediti cerchi in lega da 20 e 21 pollici. Passando agli interni le novità hanno interessato maggiormente il comparto infotainment con l’introduzione dei comandi vocali, l’upgrade dei sistemi di sicurezza e assistenza alla guida e l’aggiornamento del sistema multimediale. Immancabili i proiettori Matrix a LED con PDLS Plus e introdotti il visore notturno la funzione ParkAssistant con Surround View e l'Head-Up Display.

Ma è sotto pelle dove si sono concentrate maggiormente le novità. La versione Turbo S prende il posto ora della Turbo e si fregia di una versione potenziata del 4.0 V8 biturbo che ora tocca i 630 CV e 820 Nm di coppia per prestazioni davvero da capogiro: 315 km/h di velocità massima e 3,1 secondi per scattare da 0 a 100 km/h. Per tenere però a bada un tale surplus di coppia e potenza sono state apportate anche numerose migliorie alle sospensioni pneumatiche a tripla camera, al sistema PASM di regolazione elettronica degli ammortizzatori e al sistema di regolazione attiva del telaio e stabilizzazione del rollio Porsche Dynamic Chassis Control Sport.

Invariati i motori delle Porsche Panamera e Panamera 4, che confermano il .9 V6 biturbo da 330 CV e 450 Nm, mentre aggiornato il propulsore della Panamera GTS che sale a 480 CV e 620 Nm. Mentre rinnovata la Panamera 4S E-Hybrid grazie all’adozione di un powertrain ibrido plug-in composto da un motore elettrico da 136 CV e un motore da 2,9 litri V6 biturbo benzina da 440 CV per una potenza complessiva di 560 CV e 750 Nm. Numeri in grado di far volare la Panamera ibrida fino alla velocità massima di 298 km/h e di farle archiviare la pratica dello 0-100 km/h in appena 3,7 secondi. Grazie, invece, alla batteria da 17,9 kWh la Panamera ibrida è persino in grado di percorrere fino a 64 km nel ciclo NEDC e a 54 km nel ciclo di omologazione WLTP.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le utime Anteprime