a cura di Redazione Automobilismo - 24 gennaio 2020

Porsche Cayman e Boxster GTS: si torna al 6 cilindri aspirato

Niente più turbo e quattro cilindri ma un bel sei cilindri boxer aspirato da 4,0 litri e, udite udite, un immancabile cambio manuale a 6 marce per uno 0-100 km/h in soli 4,3 secondi e una velocità massima di 292 km/h.

1/10

Dopo aver visto la stratosferica Cayman GT4 e in attesa di farci saggiare la ancora più potente ed estrema GT4 RS, la Casa di Zuffenhausen ha pensato ben di fare un passo indietro e di far battere novamente i cuori di tutti gli appassionati e i puristi di motori e di guida. Anche le nuove Porsche 718 Cayman e Boxster GTS torneranno a far ruggire sotto il loro cofano motore posteriore l’iconico "flat six". Nello specifico a spingere le nuove Cayman e Boxster GTS troveremo un bel sei cilindri boxer aspirato da 4,0 litri capace di erogare ben 390 CV e 420 Nm di coppia massima e di frullare fino alla zona rossa fissata a quota 7800 giri/min. Si tratta di base delle stesse unità a 6 cilindri boxer aspirati da 4 litri, già usati sulla GT4 e derivati dalla base del propulsore che troviamo sotto la nuova 911 992, a cui non poteva non essere affiancato un godurioso cambio manuale a 6 marce con rapportatura ottimizzata. A tenere a bada questa nuova unità scalpitante ci penseranno un assetto ribassato di 20 mm ed elementi elastici ripresi nientemeno che dalla più estrema GT3. Non mancheranno le sospensioni a gestione elettronica PASM, il PTV (Porsche Torque Vectoring), un differenziale autobloccante meccanico e freni carboceramici maggiorati con dischi da 350 mm e pinza a 6 pistoncini all’anteriore e dischi da 330 mm e pinza a 4 pistoncini al posteriore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le utime Anteprime