Porsche 911 GT3 2021: sarà un netto miglioramento rispetto alla 992 standard

Sotto pelle farà capolino il ben noto 6 cilindri boxer da 4.0 litri di cilindrata e un bel cambio manuale a 6 rapporti. Non mancheranno però altre novità.

1/6

Ogni modello che esce dagli stabilimenti di Stoccarda-Zuffenhausen è sempre un successo e nello stesso tempo ogni nuova versione accontenta alla fine un po’ tutti gli appassionati di questo celebre Marchio. Questo però non significa che a volte i clienti e patititi della Casa di Zuffenhausen desiderino o chiedano a gran voce qualche modello in particolare o una determinata configurazione di un modello già esistente o in fase di rinnovo. Un esempio è la Porsche 911 che, fresca fresca di rinnovo con la generazione 992, sta pian piano completando tutta la sua gamma, andando a presentare e a introdurre a listino anche le versioni più sportive che fin’oggi non sono ancora state svelate. Proprio per questo per realizzare la migliore 911 GT3 fino a oggi esistente, i progettisti e gli ingegneri di Zuffenhausen hanno aperto ben bene le orecchie per ascoltare le precise volontà dei futuri clienti.

Come sarà esteriormente è ancora presto per saperlo in modo definitivo anche se alcune indiscrezioni sono già trapelate in rete. Stiamo parlando della presa d’aria anteriore di maggiori dimensioni e dell’alettone posteriore di modeste dimensioni che è stato fissato dall’alto e non nella parte inferiore come di solito avviene, una scelta che, a detta degli ingegneri, dovrebbe fornire un apprezzabile vantaggio aerodinamico. Ma arriviamo a quello che dovrebbe essere il cuore pulsante della futura 911 (992) GT3. A ruggire sotto pelle dovrebbe esserci il ben noto 6 cilindri boxer da 4.0 litri di cilindrata, capace di frullare fino alla zona rossa di 9000 giri/min e di produrre oltre 500 CV di potenza massima, un’unità sicuramente migliore sia delle precedente che di quella installata sotto la 991 Speedster.

Come se non bastasse però il motore verrà affiancato nientemeno che da un preciso cambio manuale a 6 marce dagli innesti corti e ravvicinati, una soluzione preferita dai clienti rispetto al consueto cambio manuale a 7 marce della 992 standard. Non mancherà naturalmente anche la variante automatica con il consueto cambio PDK doppia frizione e 7 rapporti – con leva selettrice modificata da spingere per scalare e tirare per salire di marcia oltre ai consueti paddles dietro al volante - per colori i quali preferiranno concentrarsi maggiormente sullo sterzo e la guida mentre la variante manuale a 6 marce avrà la funzione di Rev-matching (doppietta automatica) completamente disattivabile così da lasciare pieno divertimento ai più abili alla guida. Per concludere anche il telaio verrà modificato con una sospensione anteriore interamente riprogettata e la completa assenza di supporti motore dinamici in quanto non necessari e eccessivamente pesanti per il modello in questione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News