Porsche 911 (992) Turbo S: il quarto di miglio è di nuovo nelle sue mani

Spodestando dal trono la potentissima McLaren 720S dopo ben due anni di regno incontrastato, si riappropria del titolo di sportiva di serie più veloce sui 400 metri da ferma.

1/3

Oramai siamo sempre più abituati a vedere potentissime supercar e hypercar sfidarsi a suon di record su questo e quel determinato circuito, la maggior parte delle volte si tratta dell’Inferno Verde (Nurburgring), o in caccia del tempo migliore nelle classiche drag race, sfide sul quarto di miglio (400 metri) che tanto piacciono agli americani. Questa volta il duello vede contrapporsi due cavalli di razza: da un lato l’attuale detentrice della corona di sportiva di serie più veloce sui 400 metri, onorificenza che le è stata data oramai ben due anni fa, e dall’altro lato la nuova Porsche 911 (992) Turbo S, l’ultima e più prestazionale GT della Casa di Stoccarda. Sarà stata capace la nuova “sederona” con il suo infallibile PDK e la sua trazione integrale a dare del filo da torcere o persino battere una rivale del calibro della McLaren 720S? Scopriamolo.

Prima però di vedere il consueto video che vi proponiamo oggi, diamo uno sguardo alle due schede tecniche per capire su carta chi sia la favorita al titolo. A favore dell’inglese vi è un 4.0 litri V8 biturbo benzina da ben 720 CV e 770 Nm di coppia, capace di bruciare lo 0-100 km/h in appena 2,8 secondi e lo 0-200 km/h in soli 7,8 secondi nonostante la “semplice” trazione posteriore ma forte di un peso di appena 1.430 kg. A dar man forte alla tedesca ci pensa, invece, un 3.8 litri 6 cilindri boxer biturbo benzina, dotato di doppio turbo e una potenza di ben 650 CV e 800 Nm di coppia massima. Un propulsore in grado di farle archiviare la pratica dello 0-100 km/h in appena 2,7 secondi, di farle bruciare lo 0-200 km/h in soli 8,9 secondi e di farle toccare la vertiginosa velocità massima di 330 km/h. Il peso però in questo caso ferma l’ago della bilancia a ben 1.650 kg.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News