a cura di Redazione Automobilismo - 07 agosto 2019

Pneumatici: con il rotolamento produco energia elettrica

Un dispositivo all'interno della gomma sfrutterebbe la deformazione del battistrada durante il rotolamento per produrre energia elettrica.

1/3

Con l’avvento delle nuove tecnologie e con l’intento di abbattere sempre più consumi ed emissioni, stanno prendendo piede a macchia d’olio innovativi dispositivi in grado di recuperare o generare energia da movimenti e azioni che compiamo quotidianamente. Basti pensare al recupero dell’energia cinetica in frenata o in decelerazione, alla funzione di veleggio o ancora al produzione di energia elettrica tramite il movimento degli ammortizzatori.

Energia dalla deformazione

Bene, ora grazie all’idea della Sumitomo Rubber Industries, quinto produttore mondiale di pneumatici, anche le gomme potranno finalmente partecipare a questo recupero se non produzione di energia elettrica. Dopo i numerosi sensori per il monitoraggio della pressione interna, della temperatura e dell’usura, ecco ora arrivare il primo sensore in grado di generare energia elettrica mentre lo pneumatico è in movimento. Nello specifico, l’innovativo sistema è capace di sfruttare la deformazione del battistrada durante il rotolamento per produrre energia elettrica, energia che potrebbe poi essere utilizzata per alimentare qualsiasi altro dispositivo a bordo vettura.

Sviluppi futuri

Denominato Energy Harvester, questa pneumatico ha al suo interno due strati di gomma, ciascuno ricoperto da un elettrodo, insieme a una pellicola caricata negativamente che si interfaccia con una pellicola caricata positivamente. Il sensore è quindi in grado di, sfruttando la deformazione della gomma durante la rotazione, accumulare energia statica, nota come la carica per attrito, così da produrre energia elettrica. Ancora la Sumitomo non ha diffuso alcuna informazione circa la commercializzazione di questa tecnologia però gli ingegneri sono già convinti potrebbe essere utilizzato come fonte di alimentazione per i sensori utilizzati nei sistemi TPMS e per alimentare altri dispositivi all’interno della vettura che normalmente prendono l’energia dalla batteria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News