Peugeot 508 Sport Engineered: il ruggito “eco” del Leone

Spinta da un powertrain ibrido da 400 Cv, la filante berlina del leone rappresenta il nuovo corso del reparto sport della Casa del Leone.

1/6

La Casa del Leone è pronta a voltare pagina e a introdurre la tecnologia ibrida anche all’interno delle versioni più pepate e sportive. Peugeot e Peugeot Sport, infatti, d’ora in avanti produrranno non solo versioni con motore endotermico ma anche modelli con motorizzazioni ibride sempre però votate alla piena sportività. La decisione di cambiare strategia non arriva però per un semplice cambio di ideale ma è la diretta conseguenza delle ultimissime normative sulle emissioni inquinanti che stanno spingendo sempre più costruttori da un lato ad abbandonare le motorizzazioni diesel e dall’altro a elettrificare quanti più modelli possibili della propria gamma per non rischiare di incappare nelle salatissime multe imposte dall’Unione Europea.

Ecco allora arrivare “sui nostri teleschermi” la nuova Peugeot 508 Sport Engineered , una concept molto vicina al modello di serie che rappresenterà il nuovo corso sportivo della Casa del Leone. Talmente vicino alla realtà da essere in dirittura di arrivo per quanto concerne i collaudi e test finali di sviluppo e oramai molto vicina anche alla’evento di presentazione ufficiale. Ma di cosa si tratta nello specifico? Cosa sappiamo fin’ora? Sicuramente, come dicevamo, che sarò un modello ibrido plug-in quindi con presa di ricarica ma il fatto forse più particolare è che il suo powertrain elettrificato sarà composto non da uno, non da due bensì da tre motori in tutto. Un termico da 200 Cv più due elettrici, uno all’anteriore da 110 Cv e uno al posteriore da 200 Cv, così da sfruttare anche la trazione integrale, features che non guasta mai.

Una motorizzazione ibrida plug-in quindi prestazionale e allo stesso tempo rispettosa dell’ambiente che sarà in grado di erogare la bellezza di 400 Cv totali di sistema e persino 500 Nm di coppia massima totale senza per questo pesare troppo dal punto di vista climatico e ambientale. La sua emissione massima di CO2 al chilometro non supererà, infatti, i 49 grammi, un dato davvero niente male e in pieno rispetto anche delle più severe normative europee. Badate bene però che un livello emissivo così basso non significherà che la 508 PSE non sarà in grado di regalare emozioni, anzi lo 0-100 km/h verrà archiviato in soli 4,3 secondi mentre la velocità massima sarà limitata elettronicamente a 250 km/h. Se poi questi dati non fossero sufficienti a impressionarvi allora sappiate che i 400 metri da fermo vengono coperti in 12,5 secondi mentre il chilometro sempre da fermo è portato a casa in 23,2 secondi. A tutto questo va, infine, affiancata la capacità di viaggiare in modalità totalmente elettrica, quindi a zero emissioni, per una distanza massima di 50 chilometri, misurati secondo la procedura WLTP, autonomia che potrà essere ripristinata durante la guida oppure collegandosi alla rete elettrica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News