Patenti di guida: dietrofront sulle modifiche degli esami

Il Ministero dei Trasporti bacchetta: “Niente esame di teoria su schede cartacee e nessuna prova pratica con l’auto all’interno di un’area protetta”.

1/5

Giusto qualche giorno fa vi avevamo segnalato la possibilità dell’introduzione di alcuni cambiamenti negli esami teorici e pratici della patente (QUI per leggere il nostro articolo), una misura che sarebbe dovuta entrare in vigore proprio in concomitanza della riapertura delle Autoscuole a seguito del lockdown e necessaria per cercare di contenere il più possibile il diffondersi del contagio o di evitare lo scatenarsi di nuovi focolai. Neanche il tempo di prendere confidenza con le nuove direttive che dopo appena tre giorni dall’annuncio della nuove procedure lo stesso Ministero dei Trasporti è intervenuto sulla questione con un bel dietrofront, escludendo del tutto la possibilità che l’esame di teoria possa svolgersi in autoscuola su schede cartacee e che quello di guida possa svolgersi con il solo candidato a bordo dell’auto in un’area protetta. Il test continuerà a svolgersi come al solito, con a bordo dell’auto, oltre al candidato, sia l’istruttore sia l’esaminatore. Tutti, però, dovranno indossare mascherina protettiva e guanti monouso, ma la presenza di tre persone contemporaneamente non dovrà durare più di 15 minuti. Allo scadere dei 15 minuti si dovrà procedere al completo ricambio dell’aria e all’igienizzazione dell’auto prima di continuare la prova.

Precisate quali saranno quindi le modalità dei prossimi esami per il conseguimento delle patenti di guida, rimangono ora da sistemare le criticità per la sanificazione dei locali e il distanziamento di candidati e commissari. Per gli esami di teoria è necessario il distanziamento tra i candidati nelle aule informatiche della Motorizzazione civile e la sanificazione a ogni turno delle postazioni informatiche utilizzate. Per questo motivo il ministero dei Trasporti ha stabilito che, ove necessario, potranno essere stipulate specifiche convenzioni con altre pubbliche amministrazioni per l’utilizzazione di adeguati locali e solo in questi casi gli esami teorici si svolgeranno attraverso l’utilizzo di schede cartacee generate dal sistema informativo del Dipartimento. In tutti questi casi, anche se in aule diverse e con modalità di esame diverse, non dovranno comunque mancare le regole di distanziamento, sanificazione delle superfici, dei locali e degli impianti di climatizzazione, nonché le regole di accesso alle aule e gli obblighi di utilizzo di dispositivi di protezione individuale e degli strumenti di igienizzazione delle mani sono le medesime adottate presso gli uffici della Motorizzazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News