Nuovo OPEL GRANDLAND

Il Suv Opel cambia completamente look e riceve in dotazione equipaggiamenti di pregio come la strumentazione digitale riconfigurabile e un sistema multimediale più hi-tech. Ampia scelta per i motori, cambio manuale o automatico a 8 rapporti...

1/22

Il Suv Opel cambia completamente look e riceve in dotazione equipaggiamenti di pregio come la strumentazione digitale riconfigurabile e un sistema multimediale più hi-tech. Ampia scelta per i motori, cambio manuale o automatico a 8 rapporti.

Innanzitutto il Suv Opel cambia completamente look e propone un frontale con la stessa mascherina di tutte le Opel più recenti con incorporati i fari, montati a filo, con il risultato di offrire più personalità all’auto. A proposito di fari, la Grandland utilizza i nuovi IntelliLux Led Pixel con 168 elementi Led in totale, 84 per faro, capaci di adattare il fascio luminoso a seconda delle condizioni di guida. ll rinnovamento del suv Opel è poi visibile anche all’interno.

Debuttano due ampi schermi, uno per la strumentazione da 12 pollici e l’altro, invece, da 10 pollici del sistema multimediale Multimedia Navi Pro, compatibile con Apple Car Play e Android Auto anche senza fili, entrambi raccordati in un unico pannello. A cui si aggiungono i sedili di tipo ergonomico con regolazioni come l’inclinazione elettrica dello schienale, fino al sostegno lombare elettropneumatico.

Sotto gli occhi del conducente c’è una strumentazione digitale configurabile, racchiusa in una cornice che abbraccia, al centro della plancia, lo schermo di comando del sistema multimediale. La capacità del bagagliaio, poi, è un altro punto a favore della Grandland che ha un volume minimo di 514 litri, che diventano 390 sulle versioni ibride plug-in. Ibrida anche 4x4 L’offerta di motori, inoltre, comprende quattro tipi di varianti a cominciare dalle più tradizionali, il benzina di 1.200 cc e il 1.500 cc turbodiesel, entrambi da 130 Cv. Ai vertici dell’offerta ci sono, invece, le ibride plug-in col motore benzina di 1.600 cc abbinate ad una o due unità elettriche.

Due le varianti di potenza da 225 Cv che è quella a trazione anteriore, mentre la Hybrid 4 che è dotata di un motore elettrico dietro, offre la trazione integrale. Potenza e coppia alla guida della vettura si fanno sentire tanto che lo spunto è davvero brillante. In generale, però, la guida risulta decisamente lineare e confortevole grazie al cambio automatico a 8 marce preciso e fluido, così come lo sterzo che è diretto e offre la giusta rigidità per affrontare brillantemente anche un percorso ricco di curve a delle velocità sostenute.

Utile anche la percorrenza in elettrico di circa 65 km. La nuova Grandland è disponibile in tre allestimenti: base, GS Line, Business Elegance e Ultimate, il top. Fa parte della dotazione di serie la strumentazione digitale visibile su uno schermo da 7 pollici affiancato a un secondo pannello del medesimo diametro da dove si gestiscono tutte le funziono multimediali ed è compatibile con Apple CarPlay e Android Auto.

La nuova Grandland fa inoltre il pieno di tecnologie di assistenza alla guida. Debutta su una Opel il sistema Night Vision che, sfruttando la telecamera a infrarossi, rileva pedoni e animali al buio fino a 100 metri di distanza, mostrandone la posizione sul cruscotto digitale. È inoltre previsto l’Highway Integration Assist che associato al cruise control adattativo con Stop&Go e sistema di mantenimento della corsia, gestisce la direzionalità della vettura.

La nuova Opel Grandland è già ordinabile con prime consegne previste proprio da ottobre. I prezzi di listino partono da una base di 29.350 euro per la versione di ingresso con il motore 1.200 cc turbo a benzina da 130 Cv con cambio manuale o 31.350 euro con l’automatico a 8 marce. L’ibrido plug-in che è disponibile dall’allestimento GS Line e parte da 44.300 euro, mentre per il top da 53.300 euro a cui vanno, però, detratti gli incentivi previsti per il plug-in in grado di calmierare di molto il prezzo di listino.

Le ultime news video

© RIPRODUZIONE RISERVATA