a cura di Redazione Automobilismo - 19 giugno 2019

Opel Adam e Corsa: richiamo per benzina e Gpl

Valori anomali nelle emissioni di ossidi di azoto (NOx) avrebbe spinto il costruttore tedesco ad attivare una campagna di richiamo.

1/5

Secondo le informazioni giunteci in redazione la Casa del Fulmine avrebbe emanato un richiamo che riguarderebbe alcuni modelli di Opel Adam e Corsa. Nella fattispecie si tratterebbe dei modelli con motore a benzina e a Gpl e con cilindrate da 1.2 e 1.4 litri prodotti tra il 2018 e il 2019. Stando al comunicato della stessa Casa tedesca sarebbero state rilevate delle discrepanze nel valore delle emissioni di ossidi di azoto (NOx), o meglio un innalzamento anomalo nelle emissioni, tra i modelli con motore nuovo e quelli che hanno, invece, già percorso una distanza superiore ai 50.000 km.

Solo benzina e Gpl

Stando a quanto affermato dalla Opel il problema sarebbe imputabile a un malfunzionamento delle sonde Lambda che dopo 50.000 inizierebbero a non far funzionare più nel modo corretto il sistema di post trattamento dei gas di scarico con l’inevitabile innalzamento delle emissioni nocive. La Casa tedesca ha però subito avviato la campagna di richiamo che prevederà un passaggio in officina per un aggiornamento software totalmente gratuito che dovrebbe risolvere completamente il problema. Le vetture coinvolte dovrebbero essere all’incirca 210.000 di cui 4.724 nella sola Italia con specifico interesse per le motorizzazioni benzina 1.2 da 69 CV, 1.4 da 75 o 90 CV e Gpl 1.4 bifuel da 87 e 90 CV.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News