di Giorgio Sala - 07 gennaio 2020

277.000 km con una BMW i3

La vettura compatta elettrica di BMW compie sette anni e circa 165.000 unità vendute. Tra queste, oltre alle vetture di servizio delle Forze dell'Ordine, ci sono decine di migliaia di privati che la utilizzano quotidianamente... e senza mai cambiare le pastiglie dei freni!

1/51

A sei anni di distanza dal suo arrivo, la BMW i3 è diventato un modello di successo e un vero e proprio simbolo della mobilità elettrica. Si è trattato del primo vero e proprio veicolo compatto elettrico premium che, attualmente, conta circa 165.000 unità vendute in tutto il mondo. Dalla Svezia fino al Sud Africa, dal Giappone fino agli Emirati Arabi, numerose i3 sono state utilizzate quotidianamente dai loro possessori, soprattutto in città o per qualche trasferimento fuori porta.


Tra questi c’è il tedesco Helmut Neumann, che abita in Westfalia (Germania), che dal 2014 ha guidato la sua BMW compatta, e ad emissioni zero, tutti i giorni e addirittura fino a Berlino o alle Alpi senza nessun problema, arrivando a quota 277.000 km. Senza mai cambiare le pastiglie dei freni o i dischi stessi. Con un costo medio stimato di circa 3,90 euro per 100 km, la i3 è stata il 20% più efficiente di un analogo modello BMW con motore a combustione. Il Sig. Neumann ha sostituito la sua batteria grazie al programma di ammodernamento della vettura: tolto il pacco da 60 Ah, è stato messo quello da 94 Ah che incrementa l’autonomia della i3.

Non solo per i trasferimenti quotidiani, la i3 è stata impiegata anche da alcune forze dell’ordine di tutto il mondo, compresa la nostra Polizia di Stato italiana.

1/9
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News