a cura di Redazione Automobilismo - 23 ottobre 2019

Nürburgring Nordschleife: cambiano le norme per i record

A dirlo è stato un portavoce del circuito tedesco, Alexander Gerhard, che avrebbe riportato il pensiero generale della dirigenza dell’inferno Verde.

1/14

Sempre più spesso assistiamo a Case automobilistiche che sfruttano questo difficile, tortuoso e popolare circuito per dimostrare la supremazia delle proprie vetture rispetto alle altre di una stessa categoria. E fin qui potrebbe anche non esserci nulla di male. Il problema nasce quando questi tentativi di record sul giro vengono fatti senza alcuna precisa regola o in modo per nulla standardizzato. Quanto volte, infatti, pur di siglare il tempo migliore le Case sono ricorse a versioni non omologate per la circolazione su strada, a prototipi, a versioni pre serie? Quante volte si sono cercate le condizioni migliori per non dire ideali per limare via anche solo quel secondo vitale? E quale capitolato impone alle Case quali regole seguire per fare in modo che il record venga omologato?

Procedure standardizzate

Ecco, per cercare di risolvere tutti questi quesiti e queste problematiche il caro e vecchio Nurburgring d’ora in avanti introdurrà nuove normative a cui le Case dovranno attenersi se vorranno siglare un nuovo record. Per rendere più sensate le comparazioni, il circuito sarà quindi allestito con una configurazione specifica da 20,6 km per i tentativi di record, con posizioni fisse per il rilevamento del tempo e per la partenza lanciata. Rimarrà purtroppo fuori dalla normativa la discrepanza tra veicoli. Continueranno a porsi sullo stesso piano vetture totalmente di serie e prototipi non in regola per la circolazione stradale, o comunque che non sono in produzione. Vetture con pneumatici semi-slick contro gomme stradali, vetture alleggerite rispetto a quelle standard e così via potrebbero ancora falsare i paragoni diretti ma almeno dal punto di vista del circuito e delle modalità di esecuzione vi sarà finalmente una standardizzazione.

Giusto per farvi un recente esempio sulla discrepanza tra i due modelli in gioco, basta rifarsi al recente e infinito duello tra la Porsche Taycan e la Tesla Model S con la seconda fortemente modificata e non presente su strada con una versione simile a quella del tentativo di record (Qui per saperne di più) oppure (Qui).

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News