Nuovo Volkswagen Multivan

Volkswagen presenta il nuovo Multivan concepito completamente ex novo. Il salto tecnologico è notevole: per la prima volta, i sistemi di propulsione ed elettronici del Multivan sono basati sulla piattaforma modulare trasversale MQB. Con l’MQB la Casa tedesca mette a disposizione del Bulli una nuova gamma di innovazioni tecniche: più flessibile, connesso in rete ed ecocompatibile. Un ibrido plug-in entra a fare parte della gamma delle motorizzazioni e ...

1/9

Volkswagen presenta il nuovo Multivan concepito completamente ex novo. Il salto tecnologico è notevole: per la prima volta, i sistemi di propulsione ed elettronici del Multivan sono basati sulla piattaforma modulare trasversale MQB.

Con l’MQB la Casa tedesca mette a disposizione del Bulli una nuova gamma di innovazioni tecniche: più flessibile, connesso in rete ed ecocompatibile. Un ibrido plug-in entra a fare parte della gamma delle motorizzazioni, il nuovo Multivan eHybrid è un van per lunghe percorrenze, capace di affrontare le sfide quotidiane anche con la sola energia elettrica.

Il motore elettrico e il turbo benzina 1.4 TSI sviluppano insieme una potenza di sistema di 218 CV o 160 kW. La batteria agli ioni di litio del Nuovo Multivan eHybrid ha una capacità di 10,4 kWh; il cambio è un DSG a doppia frizione a 6 rapporti.

Questo dà al Nuovo Multivan eHybrid un’autonomia elettrica equivalente di 46-50 chilometri (valore realistico WLTP).

Questo gli permette di percorrere le tipiche distanze quotidiane a emissioni zero. In Germania, ad esempio, secondo uno studio del Ministero Federale dei Trasporti e delle Infrastrutture digitali, il 95% di tutti i viaggi giornalieri in auto è rappresentato da tragitti inferiori ai 50 chilometri.

Parallelamente alla propulsione ibrida plug-in, per il lancio sul mercato il Nuovo Multivan a trazione anteriore viene offerto con due motori turbo benzina a quattro cilindri, che sviluppano 136 e 204 CV (non disponibile per il mercato italiano).

Entrambi i motori TSI inviano la loro potenza alle ruote anteriori tramite un DSG a 7 rapporti. All'inizio del prossimo anno, arriverà il primo td da 150 CV (110 kW) con prezzi a partire da 48.748 euro in Germania. E solo più avanti integrerà la gamma un altro motore diesel da 204 CV (150 kW).

Il nuovo Multivan ha fino a sette sedili singoli. Può essere ordinato nelle tre versioni di allestimento Multivan Space, Life e Style nonché come modello speciale Energetic.

Fino a 4.053 litri di volume di carico consentono di affrontare agilmente tutti i tipi di trasporto e di alloggiare qualunque attrezzatura sportiva. Se talvolta lo spazio non fosse sufficiente, perchè devi viaggiare con la tua barca a vela o il tuo cavallo, con il nuovo van anche queste incombenze sono presto risolte, grazie ad un peso rimorchiabile massimo di 2.000 kg.

1/32

Il nuovo Multivan è cresciuto sia in lunghezza, misura ora 4,97 metri, sia in larghezza. Il nuovo arrivato è largo 1.941 mm (+37 mm rispetto al Multivan 6.1), lungo 4.973 mm (+69 mm) e alto fino a 1.903 mm (-47 mm). Il passo misura 3.124 mm (+124 mm).

Numerose le novità all'interno, con un volante multifunzione più ergonomico, strumentazione digitale con schermo da 10.25 pollici, head-up display ed uno schermo touchscreen da 10 pollici per il sistema di infotainment. Di serie è dotato dunque di Digital Cockpit e del sistema di infotainment Ready 2 Discover con servizi online We Connect e We Connect Plus.

Il nuovo Multivan mantiene una grande versatilità all'interno, si accede sempre attraverso due porte scorrevoli, optional anche elettriche, la modularità è garantita da un massimo di sette sedili singoli scorrevoli su guide, che sono fino al 25% più leggeri e possono essere spinti, ruotati o rimossi in semplici mosse. Il divanetto posteriore a tre posti è stato sostituito da sedili singoli.

Un nuovo tavolino multifunzione è integrato nel sistema di guide dei sedili, ed è anch'esso frutto di un lavoro di sviluppo completamente nuovo. Grazie all'innovativa tecnologia di bloccaggio, può essere utilizzato come consolle centrale tra i sedili del conducente e del passeggero anteriore oppure come tavolino ribaltabile completo di portabevande e vani portaoggetti nella seconda e terza fila di sedili.


In più, una capacità di carico che può raggiungere i 4.053 litri consente di affrontare con tranquillità qualunque trasloco e di trasportare qualunque attrezzatura sportiva.

Nella versione base, il Multivan offre una capacità di carico di 469 litri dietro la terza fila di sedili, con carico sistemato fino al tetto; caricato fin dietro la seconda fila di sedili, il volume aumenta a 1.844 litri (1.850 litri con tetto panoramico in vetro).

Sfruttando tutta la capacità di carico fin dietro la prima fila di sedili e in alto fino al tetto, si ottengono 3.672 litri. Per la variante di carrozzeria lunga, non disponibile in Italia, le medesime misure sono rispettivamente 763, 2.171 e 4.005 litri (4.053 litri con tetto panoramico in vetro).

E' possibile aprire il portellone ad azionamento elettrico, una dotazione a richiesta, tramite controllo gestuale (Easy open & close) con un semplice movimento del piede.

Optional, vi è anche un tetto panoramico in vetro di 1,8 metri quadrati, il cui rivestimento "Low Emissivity" è destinato a filtrare l'80% delle irradiazioni solari.

SICUREZZA: Tramite Car2X i veicoli si avvisano reciprocamente

La dotazione ACC comprende anche il sistema di assistenza Car2X messo a punto per le distanze ravvicinate. Tramite Car2X, il Nuovo Multivan scambia con altri utenti della strada e con 43 l’infrastruttura del traffico informazioni rilevanti per la guida nell’ambito ristretto in cui si trova il veicolo.

Il raffronto delle informazioni avviene quasi in tempo reale. L’utilizzo dello standard Car2X (WLANp / ITS G5), armonizzato all’interno dell’Unione Europea e adottato a livello universale da tutti i Costruttori, permette lo scambio di dati tra i veicoli di tutti i marchi e con l’infrastruttura di tutti gli Stati dell’UE.

Car2X informa e allerta il conducente del Nuovo Multivan su potenziali aree di pericolo in ambito locale. Mediante la comunicazione Car2X vengono rilevati i seguenti scenari: cantieri, mezzi di soccorso, frenate di emergenza, veicoli in panne, veicoli fermi in coda e incidenti. I veicoli in panne o coinvolti in un incidente hanno, per esempio, la possibilità di segnalare tempestivamente la situazione di pericolo attraverso un “triangolo di emergenza virtuale”, che viene visualizzato nel cruscotto degli altri veicoli.

Poiché sul Nuovo Multivan Car2X viene sempre offerto in abbinamento all’ACC, questi due sistemi si fondono. Per la prima volta, Car2X pertanto non solo fornisce avvertimenti di pericolo, bensì interviene se necessario tramite ACC direttamente nella situazione, per frenare il Multivan prima di una coda o di un’altra potenziale criticità. E lo fa molto prima che l’ostacolo venga a trovarsi nel campo visivo del conducente.

Forte di un peso rimorchiabile che raggiunge 2.000 kg, il Nuovo Multivan è ideale anche come veicolo da traino. Fornibile a richiesta, il Trailer Assist facilita per il conducente le manovre con rimorchio: che si tratti di trainare una roulotte, un rimorchio per barche o un rimorchio per cavalli, il Trailer Assist evita che il conducente debba “ragionare al contrario” durante le manovre in retromarcia, per esempio dovendo girare il volante a sinistra affinché il rimorchio si muova verso destra. Inoltre viene nettamente facilitata anche la retromarcia in rettilineo.

1/9

Le ultime news video

© RIPRODUZIONE RISERVATA