Nuovo Mercedes-Benz CITAN, più spazioso e tecnologico

Quando Mercedes-Benz decise nel 2012 di entrare nel segmento dei furgoni di piccole dimensioni, avviò una collaborazione con Renault, e la base era costituita dalla Kangoo. Con la seconda generazione Citan tutto il progetto è stato completamente rivisto....

1/33

Quando Mercedes-Benz decise nel 2012 di entrare nel segmento dei furgoni di piccole dimensioni, avviò una collaborazione con Renault, e la base era costituita dalla Kangoo. Con la seconda generazione Citan tutto il progetto è stato completamente rivisto.

Il risultato è un tipico design Mercedes, con un frontale che non lascia dubbi sull'origine del nuovo multispazio. "Il design chiaro con linee ridotte e superfici molto pulite trasmette la nostra filosofia di chiarezza" , spiega il chief designer Gorden Wagener.

La filosofia Mercedes continua all'interno. Il quadro strumenti e lo schermo al centro sono su misura per il conducente e, nelle versioni di lusso, troviamo volante in pelle, nuova illuminazione ambientale e cornici cromate per le bocchette di ventilazione.

MBUX Me connect è una delle opzioni disponibili come il controllo vocale, che reagisce a "Hey Mercedes". Anche i materiali scelti fanno una certa impressione, anche se ovviamente domina la plastica rigida, soprattutto nelle versioni pensate per chi sceglie il Citan come compagno di lavoro.

Il Citan sarà disponibile inizialmente nelle versioni Furgone e Tourer. Successivamente verranno introdotte altre versioni a passo lungo e il Mixto.

Ma anche nella versione a passo corto (2.716 mm) rispetto al modello precedente il Citan offre uno spazio notevolmente maggiore – nella versione furgonata, ad esempio, la capacità di carico è di 3,05 metri (con il divisorio flessibile).

Le due porte scorrevoli facilitano le operazioni di carico/scarico in parcheggi o spazi ristretti e la bassa soglia (59 centimetri) rende lo spazio di carico facilmente accessibile.

Le due ante delle porte doppie possono essere arrestate a 90 gradi oppure aperte a 180 gradi fino a raggiungere la fiancata. La configurazione dei battenti è asimmetrica: la porta sinistra è più larga e viene aperta per prima.

A richiesta per la versione furgonata, le porte possono essere dotate di cristalli termici e tergicristallo. Su richiesta è inoltre disponibile la versione con portellone posteriore, anch'essa con i due equipaggiamenti menzionati.

Già nella versione di serie il Tourer dispone di portellone con vetratura. In alternativa sono disponibili le porte a doppio battente. La panca nel vano posteriore è ripiegabile nel rapporto 1/3 : 2/3 e può essere ribaltata. Numerosi vani e scomparti facilitano l'utilizzo del Citan nelle attività quotidiane.

La sicurezza è un valore fondamentale per il marchio Mercedes-Benz. Un risultato, questo, che è stato raggiunto grazie alla struttura resistente della carrozzeria caratterizzata da linee di assorbimento dell'energia ma anche grazie ai sette airbag di serie e alla dotazione completa di moderni sistemi di assistenza alla guida, che sono in grado di agevolare il compito del conducente in molte situazioni rendendo la guida più rilassante.

Supportati dai sensori radar e a ultrasuoni, oltre che dalle telecamere, i sistemi di assistenza alla guida e al parcheggio osservano la circolazione stradale e la situazione adiacente il veicolo e, se necessario, intervengono attivando opportune segnalazioni e supportando l'azione del conducente. Come nella nuova generazione della Mercedes-Benz Classe C e Classe S, il sistema antisbandamento attivo interviene sullo sterzo e reagisce in modo particolarmente progressivo e mai invasivo.

Oltre ai sistemi prescritti per legge, l'ABS e l'ESP, i modelli Citan di nuova generazione sono dotati di serie del sistema di ausilio alla partenza in salita, del sistema di assistenza in presenza di vento laterale, del sistema di segnalazione dell'affaticamento ATTENTION ASSIST e del sistema di chiamata d'emergenza Mercedes-Benz.

Ancora più ricca è la dotazione di sistemi di assistenza alla guida disponibile per il Citan Tourer: in questo caso, il conducente è supportato da una serie di sistemi di assistenza di serie: il sistema di assistenza alla frenata attivo, il sistema antisbandamento attivo, il Blind Spot Assist e il sistema di rilevamento automatico del limite di velocità.

A richiesta sono disponibili molti altri sistemi di assistenza, tra cui ad esempio il sistema di mantenimento della distanza attivo DISTRONIC, che consente di gestire automaticamente la marcia nel traffico incolonnato, ed il sistema di assistenza allo sterzo attivo, che agevola il conducente a mantenere il Citan in posizione centrale all'interno della propria corsia di marcia.

Anche nei sistemi di ritenuta il Citan si rivela un precursore: il Citan Tourer, ad esempio, è dotato di serie di airbag centrale, che in caso di forte collisione laterale si apre tra il sedile lato guida e il sedile lato passeggero anteriore. Complessivamente sono sette gli airbag incaricati di proteggere i passeggeri. Nella versione furgonata di serie gli airbag presenti a bordo sono sei.

Tre i motori diesel e due i benzina disponibili inizialmente. La gamma di potenza del diesel da 1,5 litri varia da 75 CV (55 kW) a 95 CV (70 kW) a 116 CV (85 kW). Il motore a benzina da 1,3 litri è disponibile in due step di potenza: 102 CV (75 kW) e 131 CV (96 kW).

Una versione elettrica (eCitan) con un' autonomia di 285 chilometri arriverà il prossimo anno ad arricchire la gamma ed allo stesso tempo preannuncia il futuro. Perché l'attuale Citan è l'ultimo modello del suo genere con un motore a combustione. "Tutti i nuovi sviluppi futuri saranno disponibili esclusivamente con trazione elettrica", afferma Marcus Breitschwerdt, responsabile di Mercedes-Benz Vans, guardando al futuro. Il listino prezzi per la versione base dovrebbe partire da circa 22.000 euro. Il nuovo Citan può essere ordinato a partire da settembre 2021.

Le ultime news video

© RIPRODUZIONE RISERVATA