a cura di Redazione Automobilismo - 12 febbraio 2019

Nuova Volkswagen Passat: a tutta tecnologia

Lieve restyling estetico, motori più ecologici e una bella iniezione di tecnologia. Sono queste le carte in tavola della nuova Volkswagen Passat. Il debutto è fissato per il prossimo Salone di Ginevra.
1/25

La Casa di Wolfsburg dopo la variante per il mercato americano ha finalmente svelato le caratteristiche anche della versione europea della nuova Passat. Con il model year 2019 la famosa ed eterna vettura tedesca introduce non pochi nuovi ausilii tecnologici, che sapranno rendere la nuova Volkswagen Passat non solo più tecnologica ma anche più sicura e moderna, qualche piccolo ritocco al trucco e motorizzazioni ancora più pulite ed efficienti.

Sempre più autonoma e sicura

Ma partiamo dalle novità più corpose. La nuova Volkswagen Passat potrà fare affidamento sul nuovo sistema di guida assistita Travel Assist, un moderno ed evoluto sistema di Livello 2 che permetterà ora alla tedesca di viaggiare in totale autonomia (accelerando, frenando e sterzando automaticamente) nella guida in colonna fra 0 e 210 km/h. Il guidatore dovrà, infatti, solamente attivare il sistema e ricordarsi di non staccare la mani dal volante per più di 10 secondi, al resto ci penserà tutto la nuova Passat. Il nuovo sistema, essendo collegato con le mappe del navigatore, sarà inoltre in grado di rallentare automaticamente nelle vicinanze di incroci, rotatorie o centri abitati e di rispettare i limiti di velocità anche in quelle zone dove non esistono cartelli o la lettura diventa difficoltosa. Persino in caso di cruise control impostato ad una velocità superiore a limite, la vettura sarà in grado di adeguarlo al limite in nome di una maggiore sicurezza.

A tutta tecnologia

L'iniezione di tecnologia prosegue però anche a bordo dove la Volkswagen Passat 2019 adotterà dietro al volante il nuovo Digital Cockpit da 11,2 pollici al posto del precedente Active Info Display, un display nettamente più nitido e definito e con molte più personalizzazioni. A centro plancia, invece, troveremo ancora il classico display touch dell'infotainment con diagonale da 6,5, 8 o 9,2 pollici e con sistemi multimediali ulteriormente evoluti e aggiornati.

Led o Matrix Led

Non poteva mancare, infine, un importante upgrade tecnologico degli esterni dove, a fronte di una estetica leggermente rinnovata con piccoli cambiamenti nei fascioni, nella mascherina e nel portellone posteriore, troviamo proiettori anteriori e posteriori a Led, di serie fin dal primo allestimento, oppure fari anteriori Matrix Led, ordinabili a richiesta. Completano il pacchetto l'High Beam Assist, che regola in automatico i fari abbaglianti, creando un cono d'ombra, così da non abbagliare le altre vetture, e l'Emergency Steering Assist, che grazie all'impianto frenante è in grado di aiutare il guidatore nelle manovre d’emergenza tanto nella fase di evitamento di un ostacolo quanto nella fase di riallineamento.

Benzina, diesel ed ibrido

Chiudiamo parlando delle motorizzazioni che sulla nuova Volkswagen Passat hanno tutte ricevuto un lieve aggiornamento così da renderle ancor più pulite, efficienti e conformi alla normativa Euro 6d-Temp. Su tutti i benzina è stato installato il filtro antiparticolato mentre su tutti i diesel è stato montato il catalizzatore SCR con iniezione di AdBlue. La gamma, così aggiornata, prevede ora sul fronte del benzina un 1.5 da 150 CV e un 2.0 da 190 e 272 CV mentre sul fronte del diesel un 1.6 da 120 CV e un 2.0 da 150, 190 e 240 CV. Non mancherà però la variante ibrida plug-in GTE che, grazie a una batteria maggiorata (da 9,9 a 13,0 kWh) e al classico powertrain (1.4 TSI da 156 CV + motore elettrico da 115 CV), è in grado ora di erogare ben 218 CV e di percorrere fino a 55 km in modalità esclusivamente elettrica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le utime Anteprime