Nuova Seat Leon 1.4 e-Hybrid: la green al peperoncino

Prestazionale, piacevole da guidare e con 50 km reali a zero emissioni, la Leon con presa di ricarica se la cava egregiamente sia in ambito urbano che tra le curve di un percorso montano. Ricca la dotazione di serie e competitivo il prezzo di lancio ma rimandato il bagagliaio.

1/101

Dopo le varianti benzina, diesel e mild-hybrid, la Casa di Martorell cala il poker e introduce nel listino della nuova Seat Leon anche la variante ibrida plug-in, quella cioè con presa di ricarica. Una motorizzazione camaleontica che, complici i 204 Cv di potenza massima e i 64 km di autonomia dichiarata a zero emissioni, potrebbe ingolosire un pubblico ampio e disparato. Proposta nelle sole versioni più accessoriate - la più sportiva FR e la più classica Excellence - e già disponibile in concessionaria, la nuova Seat Leon Hybrid Plug-In attacca il listino con un prezzo veramente interessante: 27.150 euro per la berlina o 27.650 per la familiare.

Sportiva o elegante

Basata sulla quarta serie della Seat Leon, la berlina spagnola “alla spina” non presenta particolari differenze dal punto di vista estetico rispetto alle sorelle spinte da propulsori classici. Per distinguerla fin dal primo sguardo si dovrà avere quindi un occhio attento che vi permetterà di scorgere lo sportellino della presa di ricarica, posizionato sul parafango anteriore sinistro, o il badge “e-Hybrid”, collocato sul portellone posteriore. Per il resto rimangono invariate le caratteristiche degli unici due allestimenti disponibili, il più sportivo FR e il più classico ed elegante Xcellence, che impreziosiscono l’estetica della media di Martorell grazie a fari 100% Led sia all’anteriore che al posteriore oltre a paraurti specifici e cerchi in lega anche da 18 pollici.

A tutta tecnologia

Semplice e privo di eccessivi fronzoli ma curato e accogliente, anche l’abitacolo della Leon ibrida plug-in non si discosta da quello visto a bordo delle Leon con motorizzazioni esclusivamente endotermiche. Immancabili quindi il sistema multimediale touch da 10 pollici con sistema di navigazione satellitare e comandi vocali, il quadro strumenti da 10,25 pollici personalizzabile, il clima trizona e la quasi assenza di tasti fisici con quelli sotto il display centrale che sono a sfioramento ma privi di illuminazione al buio che ben si sposano con materiali di buona qualità e dettagli curati sparsi per tutto l’abitacolo, dai sedili alla plancia. Se l’abitabilità a bordo non è stata toccata dalla tecnologia ibrida, riproponendo un ampio spazio per quattro persone, è però la capacità del bagagliaio ad averne risentito con una capienza diminuita di circa 110 litri, ora quella minima è di 270 litri, a causa dell’installazione del pacco batteria sotto al divano posteriore che ha comportato lo spostamento del serbatoio di benzina al di sotto del pianale del bagagliaio che si trova ora a un’altezza maggiore di 10 centimetri.

Piacevole connubio

Le maggiori differenze le troviamo, invece, sotto pelle dove a spingere la Leon “alla spina” ci pensa un powertrain ibrido plug-in, composto da un motore termico 1.4 TSI da 150 Cv (110 kW) più un motore elettrico da 115 Cv (85 kW), calettato sul cambio automatico DSG con doppia frizione e 6 rapporti, per prestazioni di sistema di ben 204 Cv e 350 Nm. Ad alimentarlo, oltre al serbatoio di benzina da 40 litri, troviamo un pacco batteria agli ioni di litio da 12,8 kWh di capacità che, secondo la Casa spagnola, è in grado di far percorrere alla Leon circa 64 km in modalità esclusivamente elettrica con una velocità massima di 130 km/h. Lo stesso accumulatore da 125 kg, diviso in 8 moduli da 12 celle, può essere ricaricato sia alla presa domestica (5,48 ore a 2,3 kW) che tramite una wallbox (3,42 ore a 3,6 kW) o una colonnina pubblica.

1/101

Doppia anima

Ricordiamo che la Leon e-Hybrid può viaggiare sia in modalità esclusivamente elettrica che in modalità ibrida con due diverse configurazioni: una per il mantenimento di una determinata percentuale di carica della batteria da noi stabilità e una per la ricarica continua del pacco batteria da parte del motore termico con inevitabile aumenti dei consumi di benzina. Immancabili naturalmente tutte le modalità di guida del Drive Select (Eco, Comfort, Normal, Sport e Individual) che intervengono su sterzo, sospensioni, cambio, erogazione e gestione del powertrain ibrido plug-in, la frenata rigenerativa, regolabile su due livelli, i software per il monitoraggio dei flussi e della riserva di energia anche da remoto e i numerosi sistemi di sicurezza e assistenza alla guida.

Non datele della noiosa

L’aspetto che più sorprende è la sua capacità di essere sia confortevole e “amica dell’ambiente”che prestazionale e divertente da guidare. Il powertrain ibrido plug-in è a tal punto ben progettato da garantirvi non solo di poter viaggiare per 50 km reali in modalità a zero emissioni e fino a una velocità massima di 130 km/h senza che il motore termico debba in alcun modo intervenire ma è persino in grado di offrirvi prestazioni di tutto rispetto quando il motore a batteria e quello benzina collaborano per i 204 Cv e i 350 Nm con ottimi scatti da fermo e piacevoli accelerazioni e riprese da qualsiasi regime motore e velocità. Piacere di guida assecondato anche da una diversa regolazione di sterzo, sospensioni, elettronica e cambio automatico rispetto alle cugine dotate dello stesso powertrain, un “fine tuning” che conferma ancora una volta il desiderio del Marchio di Martorell di volersi distinguere, prediligendo l’indole più sportiva. Tutto questo si traduce in un volante diretto, dal giusto carico e abbastanza comunicativo, in un cambio doppia frizione preciso e rapido ma mai arrogante nelle cambiate e in un assetto sicuro, stabile e frenato al punto giusto ma capace di filtrare tutte le sconnessioni dell’asfalto, camuffando a dovere i chili in eccesso del sistema ibrido. Ma veniamo ai consumi, l’aspetto forse più interessante per questa tipologia di auto. Tolto il discorso della possibilità di viaggiare fino a 50 km reali in modalità esclusivamente elettrica, vanno sottolineati l’ottima sinergia tra i due propulsori e il buon funzionamento della frenata rigenerativa, regolabile su due livelli, che consentono da un lato di tenere estremamente bassi i consumi del motore termico – anche intorno ai 3,0 litri ogni 100 km con pacco batteria carico – e dall’altro di recuperare un po’ di carica per la batteria, risparmiando al contempo l’impianto frenante meccanico. Una volta terminata completamente la carica non dovrete preoccuparvi ne delle prestazioni, vi restano comunque i 150 Cv del motore termico, ne tantomeno dei consumi perché anche in questa situazione la Leon con presa di ricarica si è dimostrata particolarmente parca con valori mai sotto i 14 o 15 km/l.

SCHEDA TECNICA: Seat Leon 1.4 e-Hybrid 204 Cv FR DSG

Motore Ciclo otto, anteriore trasversale, quattro cilindri in linea, ibrido plug-in, alesaggio 74,5 mm, corsa 80,0 mm, cilindrata 1395 cc. Potenza max 150 CV (110 kW) tra 5000 e 6000 giri/min, coppia max 250 Nm tra 1550 e 3500 giri/min. Motore elettrico. Potenza max 116 CV (85 kW), coppia max 330 Nm. Potenza max sistema 204 CV (150 kW) tra 5000 e 6000 giri/min, coppia max sistema 350 Nm tra 1550 e 3500 giri/min.

Trasmissione Trazione anteriore, cambio automatico a doppia frizione con 6 rapporti + RM.

Autotelaio Carrozzeria berlina 5 porte, 5 posti. Avantreno di tipo McPherson, molle e ammortizzatori a regolazione elettrica. Retrotreno a Multilink, molle e ammortizzatori a regolazione elettrica. Barra stabilizzatrice anteriore e posteriore. Sterzo a cremagliera con servocomando elettromeccanico e rapporto di trasmissione variabile. Freni anteriori con dischi auto ventilanti e posteriori con dischi pieni, sistema antibloccaggio ABS. Cerchi in lega leggera con pneumatici 225/45-R18.

Dimensioni e peso Passo 2682 mm, lunghezza 4368 mm, larghezza 1799 mm, altezza 1460 mm. Peso in ordine di marcia da 1614 kg. Capacità serbatoio 40 litri. Capacità bagagliaio 270-1191 litri. Capacità batteria 12,8 kWh.

Prestazioni Velocità massima 220 km/h. Accelerazione 0-100 km/h in 7,5 s. Consumo medio 1,1 – 1,3 l/100 km (Wltp). Emissioni Euro 6d, CO2 25-32 g/km (Wltp).

Prezzo da 27.150 euro (FR).

1/101

Le ultime news video

© RIPRODUZIONE RISERVATA