Nuova SEAT ARONA

Con il restyling il Suv compatto ha ricevuto un design ancor più espressivo e una ricca dotazione di dispositivi hi-tech. Disponibile con motori a benzina e bifuel a metano, su strada la Arona fa valere un assetto ben bilanciato, che concede sempre poco al rollio...

1/31

Dal suo esordio, avvenuto nel 2017, Seat Arona è diventato uno dei modelli più significativi della gamma del marchio spagnolo. Il Suv compatto, infatti, è stato il secondo modello Seat più venduto l’anno scorso e, con il restyling, promette di fare anche risultati migliori. Il piccolo Suv compatto è diventato ancor più completo e cambia molto, sia fuori che dentro.

Guadagna anche un nuovo allestimento: Xperience, destinato a piacere molto alle donne. Con la tecnologia di illuminazione completamente a Led, di serie, si affianca agli altri tre: Reference, Style ed FR. Nuova Arona è disponibile con cinque diversi propulsori con alimentazioni a benzina (TSI) e a metano (TGI).

Tra i primi rientra il motore 1.0 TSI da 95 Cv con il cambio manuale a cinque rapporti con una coppia da 175 Nm, mentre la versione più potente del tre cilindri eroga 110 Cv e 200 Nm di coppia e può essere abbinato a un cambio manuale a sei rapporti o a un cambio DSG doppia frizione a sette marce. Il motore più performante della gamma è il quattro cilindri 1.5 Eco TSI con 150 Cv e una coppia da 250 Nm.

La versione a metano ha un propulsore 1.0 TGI da 90 cv che, abbinato al cambio manuale a sei rapporti, eroga 160 Nm di coppia massima. Il design esterno di Seat Arona ha guadagnato in personalità e carattere e diventa più espressivo, grazie soprattutto al nuovo frontale. I nuovi fari fendinebbia sono incastonati nei nuovi paraurti, il tutto in posizione rialzata e centralizzata, per aumentare la presenza della vettura.

Lo spoiler anteriore in argento reflex non passa inosservato mentre al posteriore si trovano nuovi spoiler e diffusori che scolpiscono l’auto. Sul portellone, col lettering in corsivo, c’è la “firma” dell’auto. Nuovi anche i cerchi in lega che impreziosiscono l’auto nella vista di profilo: una nuova opzione da 17” e due da 18”.

Dieci le tonalità di colori disponibili per la carrozzeria, tra cui tre nuovi colori: Verde Camouflage, Blu asfalto e Blu zaffiro. Per chi desidera personalizzare al massimo la Arona si può scegliere anche tra tre colorazioni per creare il tetto a contrasto: Nero Midnight, Grigio Magnetico e il nuovo Bianco Candy.

Quanto al comportamento dinamico, Seat Arona non delude e nel complesso convince in virtù di un assetto mai troppo rigido quanto efficace nell’assorbimento delle irregolarità dell’asfalto. Un assetto che non concede troppo al rollio e consente inserimenti rapidi e soprattutto esibisce un’apprezzabile progressività nell’andare in appoggio, così come sono graduali i movimenti in fase di riallineamento.

Sempre precisa e equilibrata, la Arona soddisfa anche per il comportamento dello sterzo, preciso e facile da assimilare, che privilegia una risposta sufficientemente progressiva e adatta ad accompagnare al meglio la guida di tutti i giorni. Ne escono reazioni facili da gestire e interpretare, accompagnate da un rollio sempre contenuto, mentre nel misto la Arona fa valere apprezzabili doti di prontezza e precisione negli inserimenti in curva, più che sufficienti ad appagare anche chi predilige una guida più spigliata.

Le ultime news video

© RIPRODUZIONE RISERVATA