di Giorgio Sala - 04 settembre 2019

Nissan Juke si rinnova per la seconda generazione

Rivista, ma non stravolta nello stile, la nuova Nissan Juke si mette alla pari con le concorrenti di un segmento assai agguerrito. Cresce nelle dimensioni, nell'abitabilità e nelle dotazioni tecnologiche. Il SUV di Nissan, che conta un milione di vetture vendute in tutto il mondo, non dispone del motore diesel

1/56

1 di 2

Dopo nove anni dalla sua entrata in scena, la Nissan Juke si rifà l’abito. Il SUV compatto di Nissan si rinnova da cima a fondo dopo un’esperienza quasi decennale e oltre un milione di unità vendute in tutto il mondo. Questa generazione si porta finalmente al passo coi tempi in un settore che è sempre più agguerrito e non perdona chi non sta al passo. La seconda generazione di Juke condivide la piattaforma CMF-B utilizzata dalla Renault Captur, è più lunga di 7 cm (4,21 m) e più larga di 3 cm (1,80 m) e più alta di 3 cm (1,60 m). Ma le novità non sono solo nella scheda tecnica o nella linea, che è decisamente più moderna ma che mantiene lo stile della prima generazione.

I grossi fanali anteriori situati a media altezza dei paraurti rimangono la caratteristica stilistica principale della Juke: c’è a chi piace e a chi no, ma è indubbiamente un tratto distintivo di questa vettura. Nella zona anteriore le luci di direzione a led si sviluppano verso la griglia a forma di “V”, tratto distintivo di questa generazione di Nissan. Lateralmente, la Juke mantiene la linea aggressiva con un taglio dei finestrini che si restringe nella zona posteriore. Se vista da dietro, la Juke ritrova alcuni tratti somatici in stile Nissan come il layout delle luci e del portellone squadrato.

1/12

All’interno la Juke è un tripudio di tecnologia: lo schermo touch screen da 8” è situato sopra alle bocchette dell’aria circolari, queste ultime che rendono omaggio alla precedente versione della SUV compatta di Nissan. I sedili in pelle rendono decisamente dinamici gli interni nei quali i rivestimenti, in pelle o Alcantara, sono optional. Grazie alle dimensioni più generose, gli interni sono più accoglienti: c’è più spazio per la testa, per le gambe dei passeggeri posteriori e per il bagagliaio che cresce di 68 litri (ora 422 l). Sotto alla voce “tecnologia”, la Juke dispone di un pacchetto di guida ProPilot che comprende: frenata d’emergenza con riconoscimento dei pedoni e dei ciclisti, mantenitore di corsia, riconoscimento dei cartelli stradali, sensore degli angoli ciechi e cruise control adattivo.

La nuova Nissan Juke sarà disponbile da novembre 2019 nella motorizzazione 1.0 tre cilindri da 117 CV (assente quindi il motore diesel) ad un prezzo di partenza di 19.600 euro.

1/15
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le utime Anteprime