Nuova MERCEDES SL, stella volante

L’iconica roadster SL si rinnova e torna alle sue gloriose radici con la classica capote in tessuto che sostituisce l’hard-top in metallo ripiegabile. Sviluppata e prodotta da AMG, sarà commercializzata da inizio 2022 con il V8 biturbo 4.0 da 585 Cv accoppiato alla trazione integrale 4Matic+...

1/33

Alla Mercedes per la nuova SL si sono ispirati alla prima, quella del 1952, introducendo alcune novità come l’abitacolo 2+2 e il tetto in tela che manda in pensione quello ripiegabile di metallo. Allo stesso tempo la piattaforma firmata AMG a cui è stato affidato il progetto della nuova SL più rigida del 50% garantisce alla SL un’accentuata sportività che si contrappone all’abitacolo dove il confort e la tecnologia sono al top. 2+2 esclusiva Per la prima volta l’elegante roadster in configurazione 2+2 posti, si propone come perfettamente a proprio agio anche all’uso quotidiano.

E sottolinea la sua sicurezza trasferendo la potenza alla strada con la trazione integrale. “SL è un’icona: da quasi 70 anni la sportiva per eccellenza entusiasma i clienti Mercedes di ogni generazione in tutto il mondo - Britta Seeger, membro del consiglio direttivo di Daimler AG e responsabile della divisione vendite di Mercedes-Benz Cars - Con la rinascita del roadster di Mercedes-AMG, nuova SL resta più che mai il simbolo di questo fascino intramontabile”.

A sua volta Philipp Schiemer del consiglio di amministrazione di Mercedes-AMG ha sottolineato che la nuova SL “riunisce il DNA sportivo della prima SL e la Driving Performance di AMG, una combinazione unica nel segmento delle sportive, che si ritrova anche negli interni: il confort e la qualità di massimo livello sono affiancati nell’abitacolo dalla giusta dose di sportività. Il raffinato accostamento di elementi analogici e delle più moderne soluzioni digitali rende evidente che Nuova SL è la rinascita di un’icona per l’età moderna”.

Questione di stile Il design degli esterni è, invece, quello tipico dell’evoluzione di Mercedes che ha ispirato tutti i modelli più recenti con un approccio più semplice e pulito rispetto al passato. “Con Nuova SL - ha detto Gorden Wagener, chief design officer Daimler Group - siamo riusciti a riposizionare il design iconico di SL. Gli esterni espressivi e ben modellati trasmettono un’impressione di leggerezza e di purismo, creando un equilibrio perfetto tra bellezza sensuale e design originale”.

La mascherina del radiatore specifica AMG sottolinea lo sviluppo in larghezza del frontale e riecheggia con le 14 lamelle verticali la progenitrice di tutti i modelli SL: la leggendaria sportiva da competizione 300 SL del 1952. Per gli interni del nuovo modello, i designer si sono ispirati alle linee minimaliste e ai materiali dell’abitacolo della 300 SL Roadster: il risultato è un vero connubio di geometrie analogiche e universo digitale, che produce un effetto ‘iper-analogico’. L’utilizzo del tetto in tela si spiega con la scelta di ridurre il peso e di abbassare sul baricentro per garantire alla nuova SL un feeling di guida molto più sportivo.

La capote tristrato non solo permette di ridurre di 21 kg il peso, ma aumenta anche lo spazio per passeggeri e bagagli. Si scopre in 15” Apertura e chiusura richiedono 15 secondi anche fino a 60 km/h, mentre la capacità del bagagliaio varia da 213 a 240 litri. La SL è lunga 4,7 metri con un passo di 2,7, 10 cm in più della precedente ed è larga 1,91, mentre il peso è pari a 1.970 per la SL 63. A bordo la plancia propone una gestione dei sistemi di bordo demandata allo schermo verticale da 11,9 pollici regolabile da 12 e fino a 32 gradi dell’Mbux derivato dalla Classe S ma rivisto nella grafica dalla AMG con schermate utili alla guida in pista.

La strumentazione è di tipo digitale con schermo da 12,3 pollici, ma è poi integrata in visione tridimensionale, abbinabile sia pure in opzione con l’head-up display a colori. I sedili dietro sono studiati per due passeggeri con altezza massima di 1,5 metri ed ampliano così le possibilità di utilizzo della vettura, mentre quelli anteriori sono di tipo sportivo con poggiatesta integrati e sistema per il riscaldamento del collo.

Struttura leggera
L’autotelaio è una struttura leggera in alluminio composito, costituita da uno spaceframe autoportante in alluminio. Questo tipo di costruzione garantisce la massima rigidità e crea quindi i perfetti presupposti per una dinamica di marcia precisa, un’ottima disposizione dei componenti e proporzioni sportive della carrozzeria. Rispetto alla serie precedente, la rigidità torsionale della scocca è aumentata del 18 percento.

La rigidità trasversale è del 50% superiore al già eccellente valore di AMG GT Roadster, mentre la rigidità longitudinale segna un 40% in più. Il peso della scocca nuda è di circa 270 kg. Grazie anche al baricentro basso, la struttura leggera garantisce una straordinaria dinamica di marcia. Di serie, inoltre, ci sono l’asse posteriore sterzante e l’impianto frenante AMG in materiali compositi con dischi dotati per la prima volta di fori direzionali, mentre rimangono opzionali i cerchi da 20” aerodinamicamente ottimizzati, quelli AMG da 21” fucinati e l’impianto frenante carboceramico con dischi anteriori da 402 mm.

Assetto regolabile
Le regolazioni dell’assetto sono integrate nel Dynamic Select AMG, che permette di scegliere tra i programmi di guida Slippery, Comfort, Sport, Sport+ e Individual, oltre alla modalità più estrema Race per la SL 63 che offre di serie l’AMG Track Pace, un sistema avanzato di telemetria per la guida in pista integrato nell’Mbux e capace di gestire 80 diversi segnali consultabili e confrontabili poi in un secondo tempo per migliorare le proprie performance. Per la prima volta questo accessorio si arricchisce anche della funzione di realtà aumentata che visualizza sullo schermo centrale la traiettoria del miglior giro già registrato in tempo reale, comportandosi come un istruttore di guida virtuale.

Al lancio previsto per l’inizio del 2022 la nuova SL sarà disponibile col solo V8 di 4.000 cc biturbo nella variante da 585 Cv ed 800 Nm della versione SL 63 4Matic+ che dichiara 3,6 secondi per lo 0-100 e 315 km/h di velocità massima. Trattandosi di una SL by AMG le prestazioni sono al centro del progetto, da qui la scelta di introdurre, per la prima volta su SL, la trazione integrale 4Matic+ abbinata al cambio automatico 9G Speedshift. Al lancio la Mercedes offrirà la SL in dodici colori da combinare con tre varianti della capote in tela e nove design dei cerchi.

Gli interni sono offerti in 6 tipi di pelle nappa monocromatica o bicolore, nella declinazione Style con cuciture a rombi e in quella mista pelle e microfibra Dinamica Race con cuciture a contrasto riservata ai sedili Performance. La carrozzeria può inoltre essere dotata dei pacchetti di finitura AMG Cromo, Night AMG, Night AMG II e AMG carbonio. La dotazione di serie include gli avanzati Adas di livello 2: l’Attention Assist, il Distronic, l’assistenza attiva dello sterzo, il riconoscimento dei cartelli stradali, l’antisbandamento attivo, la frenata di emergenza automatica, la frenata attiva con assistenza agli incroci, il Blind Spot Assist e i gruppi ottici Digital Light con proiezione di simboli di pericolo davanti al veicolo in rotta di collisione. Mercedes ha confermato l’arrivo di una versione plug-in hybrid per la SL siglata AMG E Performance per farla diventare la prima ibrida della storia. L' ANTEPRIME mercedes

1/10

Le ultime news video

© RIPRODUZIONE RISERVATA