04 febbraio 2014

Nuova Jeep Cherokee 2014

Jeep Cherokee è il Medium Sport Utility Vehicle del marchio Jeep. Alla sua quarta generazione, Jeep Cherokee si è evoluta in una vettura completamente nuova....

INTRO

 

Jeep Cherokee è il Medium Sport Utility Vehicle del marchio Jeep. Alla sua quarta generazione, Jeep Cherokee si è evoluta in una vettura completamente nuova. La nuova Jeep Cherokee equipaggiata con l'efficiente motore turbo diesel Multijet II da 2,0 litri abbinato al nuovo cambio automatico a nove rapporti debutterà in anteprima all'84o Salone Internazionale dell'Automobile di Ginevra.

 

 

La nuova Jeep Cherokee introduce un nuovo standard di riferimento nel segmento dei Medium SUV e offre un innovativo design dalle linee fluide e slanciate, caratteristiche di guida su strada e maneggevolezza di classe superiore, leggendarie capacità 4x4, interni premium realizzati con cura artigianale, innovativi contenuti tecnologici, nuovi livelli di efficienza, intrattenimento e comfort a bordo e sistemi per la sicurezza e per la protezione degli occupanti a 'cinque stelle' che gli hanno recentemente assicurato il titolo di 'best in class' nella categoria Small Off-road 4x4 di Euro NCAP.

Progettata per eccellere su qualsiasi tipo di superficie, la nuova Jeep Cherokee esprime la sintesi tra innovazione stilistica e tradizione, leggendarie capacità 4x4 e tecnologia: caratteristiche che trovano la loro piena materializzazione nella versione Limited e nel suo alter ego 'off road', la versione Trailhawk.

La nuova generazione di Jeep Cherokee è ora disponibile sia nella configurazione a trazione anteriore a due ruote motrici sia in quella a trazione a quattro ruote motrici, e offre tre innovativi sistemi di trazione integrale che assicurano capacità 4x4 di riferimento in qualsiasi condizione di utilizzo. Jeep Cherokee è il primo Medium SUV con dispositivo di disconnessione dell'asse posteriore: questo sistema consente di ridurre le perdite di energia quando non è necessario utilizzare la modalità 4x4, garantendo così una maggiore efficienza nei consumi.

 

 

La disconnessione dell'asse posteriore permette di passare in modo fluido dalla trazione a due ruote motrici a quella a quattro ruote motrici e di assicurare quindi la gestione permanente della coppia senza intervento da parte del conducente.

La nuova Jeep Cherokee sarà disponibile presso gli showroom Jeep in Italia a partire dal secondo trimestre del 2014 negli allestimenti Longitude, Limited e Trailhawk. La nuova gamma Cherokee sarà equipaggiata con l'efficiente turbo diesel Multijet II da 2,0 litri che sviluppa una potenza di 170 CV ed è abbinato al nuovo cambio automatico a nove rapporti, utilizzato per la prima volta nel segmento dei Medium SUV. Una versione da 140 CV del motore da 2,0 litri è inoltre disponibile sulla nuova Jeep Cherokee in abbinamento al cambio manuale a sei rapporti. Il motore a benzina V6 Pentastar da 3,2 litri è equipaggiato nella gamma Jeep Cherokee in combinazione con il nuovo cambio automatico a nove marce.

 

 

Jeep Cherokee Trailhawk 2014
 
 
Jeep Cherokee Limited 2014

 

 

DESIGN

 

La nuova Jeep Cherokee presenta un design innovativo con contenuti tecnologici esclusivi e finiture esterne realizzate con cura artigianale. Nello sviluppo della nuova generazione, i designer hanno creato una vettura che consentirà a Jeep di entrare in una nuova era, grazie a linee che esprimono efficienza senza compromettere il DNA e l'heritage stilistico del marchio.

Esternamente, linee fluide e slanciate sottolineano l'efficienza e l'aerodinamicità della parte superiore della carrozzeria. La parte inferiore, robusta e sicura, suggerisce le leggendarie capacità che caratterizzano ogni vettura Jeep. Inoltre, il nuovo modello Cherokee presenta aggressive proporzioni ruote-carrozzeria e una imponente presenza su strada. Gli angoli di attacco e di uscita garantiscono capacità di riferimento nella categoria.

Un elemento chiave nel frontale della nuova Jeep Cherokee è il cofano "spiovente" con la caratteristica griglia a sette feritoie attraversata orizzontalmente da uno spigolo netto. Il cofano è ben definito e separato dai parafanghi anteriori in una moderna interpretazione della tradizione stilistica del marchio.

La sofisticata tecnologia di illuminazione a LED è ampliamente utilizzata sulla nuova Jeep Cherokee. I fari anteriori dalla forma allungata presentano inconfondibili luci diurne (DRL) e fari allo Xeno (standard sulla versione top di gamma Limited) che giocano un ruolo importante nel definire le inedite proporzioni del frontale. Lateralmente, spiccano i passaruota trapezoidali che appartengono all'heritage stilistico del marchio.

Moderne luci a LED sono parte integrante del sistema d'illuminazione posteriore e rendono l'aspetto della vettura più robusto ma al tempo stesso armonioso. Sul posteriore, questo sistema rappresenta il collegamento tra la parte superiore e quella inferiore e contribuisce a creare il look inconfondibile della nuova Cherokee. Inoltre, sul fascione posteriore sono montati fari retronebbia e catarifrangenti di nuovo disegno, specifici della nuova generazione di Jeep Cherokee.

Jeep Cherokee monta cerchi in lega da 17 pollici sulle versioni Longitude e Trailhawk e cerchi da 18 pollici sulla versione Limited per garantire la massima trazione anche su neve e in condizioni di scarsa aderenza.

Infine, Jeep Cherokee offre la possibilità di vivere l'emozione della guida open air grazie al nuovo tetto panoramico CommandView con doppi vetri apribile elettricamente. CommandView si sviluppa su tutta la lunghezza del tetto fino a comprendere la seconda fila di sedili ed è disponibile a richiesta su tutta la gamma.

SISTEMI 4x4

 

INNOVAZIONE TECNICA

Sistemi 4x4 e prestazioni 'Go anywhere' del marchio Jeep

La nuova Jeep Cherokee porta a un nuovo livello le  capacità off-road del marchio Jeep e offre tutti i vantaggi di una vettura adatta a qualsiasi condizione di guida e superficie. In dettaglio, la nuova generazione di Jeep Cherokee propone tre innovativi sistemi di trazione integrale che assicurano capacità 4x4 di riferimento: Jeep® Active Drive I con unità di trasmissione della potenza (PTU) completamente automatica a singola velocità, Jeep® Active Drive II con PTU a due velocità e marce ridotte e il sistema Jeep® Active Drive Lock con PTU a due velocità, gestione della coppia, marce ridotte e bloccaggio dell'asse posteriore (disponibile esclusivamente sul modello Trailhawk).

Jeep Cherokee è il primo Medium SUV a offrire il dispositivo di disconnessione dell'asse posteriore che consente di ridurre le perdite di energia quando non è necessario utilizzare la modalità 4x4, garantendo così maggiore efficienza nei consumi. La disconnessione dell'asse posteriore permette di passare in modo fluido dalla trazione a due ruote motrici a quella a quattro ruote motrici e di assicurare quindi la gestione permanente della coppia senza intervento da parte del conducente.

 

Jeep Active Drive I

Disponibile sulle versioni Longitude e Limited, il sistema Jeep Active Drive I include un'unità di trasmissione della potenza (PTU) completamente automatica che assicura un funzionamento continuo a qualsiasi velocità, sia nella modalità a trazione integrale che in quella a due ruote motrici. Il sistema non richiede alcun intervento o feedback da parte del conducente, provvede alle azioni correttive necessarie a garantire la stabilità del veicolo e migliora la risposta in condizioni di sovrasterzo e sottosterzo. Jeep Active Drive I assicura una distribuzione equilibrata della coppia con controllo della trazione in frenata. Una frizione a bagno d'olio variabile, alloggiata nel modulo di trazione posteriore, garantisceottime prestazioni nella modalità a quattro ruote motrici. La frizione fornisce la quantità di coppia necessaria in qualsiasi condizione di utilizzo, in presenza ad esempio di terreni a scarsa aderenza, in caso di partenze aggressive e guida sportiva. Sofisticati algoritmi permettono al sistema di contribuire al miglioramento della dinamica di guida e di dialogare con il sistema di controllo elettronico della stabilità (ESC) nei casi in cui vengono rilevate condizioni critiche di aderenza.

 

 

Jeep Active Drive II

Disponibile sulla versione Limited, il sistema Jeep Active Drive II include una PTU a due velocità con gestione della coppia e marce ridotte. Nella modalità 4-Low, il sistema blocca l'asse anteriore e quello posteriore per assicurare maggiore potenza alle basse velocità e capacità nel traino. Il rapporto di riduzione delle marce ridotte di 2,92:1 migliora le prestazioni quando si affrontano tratti in salita, oltre ad assicurare un eccellente rapporto finale di riduzione nella guida in fuoristrada estremo. Jeep Active Drive II lavora in combinazione con il sistema Selec-Terrain per consentire importanti variazioni nella distribuzione della coppia, monitorando la trasmissione del motore e il sistema ESC e fornendo quindi potenza alle ruote con maggiore trazione.

 

Jeep Active Drive Lock

Disponibile di serie esclusivamente sulla versione Trailhawk, il sistema Jeep Active Drive Lock include tutte le caratteristiche del sistema Jeep Active Drive II ma aggiunge il bloccaggio del differenziale posteriore per assicurare maggior potenza durante la guida a marce ridotte quando si devono superare degli ostacoli o nel fuoristrada estremo. Il bloccaggio del differenziale posteriore può essere inserito dal conducente in qualsiasi modalità a marce ridotte. Il differenziale si blocca automaticamente in altre modalità, come per esempio in quella "Rock", per massimizzare la trazione sulla ruota in grado di garantire la maggiore presa.

 

Tutti i sistemi 4x4 sono abbinati al sistema di gestione della trazione Selec-Terrain del marchio Jeep che dispone di quattro modalità (cinque per la versione Trailhawk che aggiunge la modalità Rock alle quattro già di serie: Auto, Snow, Sport e Sand/Mud). Con la semplice pressione di un pulsante sul selettore del Selec-Terrain, il conducente può scegliere tra le impostazioni per la guida on-road e off-road quella più adatta ad affrontare una particolare superficie. Il sistema è progettato per ottimizzare il funzionamento dei sistemi di trazione integrale e garantire prestazioni e una capacità di controllo senza uguali. Il Selec-Terrain coordina elettronicamente e ottimizza il funzionamento di 12 diversi sistemi tra cui: il modulo di controllo della trasmissione, il controller elettronico del freno, l'ESC, il controller del cambio, il controller del gruppo motore-trasmissione e il Selec-Speed Control (Hill-ascent e Hill-descent Control).

 

La nuova Jeep Cherokee presenta inoltre il Selec-Speed Control, un importante dispositivo che prevede i sistemi Hill-ascent Control e Hill-descent Control e garantisce alla vettura l'assistenza necessaria quando si devono percorrere tratti in salita e in discesa. Se il Selec-Speed Control è attivo, l'ESC controlla la coppia del motore e la pressione dei freni per mantenere invariata la velocità preimpostata durante la guida in fuoristrada, su tratti in salita o in discesa e nel superamento di ostacoli. Quando si affrontano percorsi in fuoristrada particolarmente impegnativi, consente quindi al conducente di concentrarsi esclusivamente sui movimenti dello sterzo. Disponibile esclusivamente sulla versione Trailhawk e nella modalità 4-Low, questo sistema è attivabile attraverso l'apposito pulsante sull'interruttore Selec-Terrain. Il valore della velocità preimpostata, selezionabile dal conducente e compreso tra 1,6 km/h e 8,5 km/h, può essere modificato mediante il selettore +/-.

INTERNI

 

Con l'introduzione della nuova generazione di Grand Cherokee, il marchio Jeep ha posto le fondamenta per creare un nuovo orientamento nell'esecuzione degli interni che è stato utilizzato anche nella realizzazione della nuova Cherokee. I nuovi interni sono moderni, accoglienti e confortevoli. Oltre a essere contraddistinti da un design sofisticato, forme scolpite, elementi stilistici tipici del marchio Jeep, materiali di qualità superiore, cura artigianale e attenzione al dettaglio. L'abitacolo è stato realizzato per offrire il massimo comfort e presenta contenuti tecnologici all'insegna della semplicità d'uso oltre a pratici vani portaoggetti.

Nella realizzazione dei nuovi interni, i progettisti Jeep si sono ispirati all'heritage del marchio. La linea trapezoidale su cui si sviluppa idealmente la plancia riprende il classico elemento stilistico dei passaruota delle vetture Jeep. La cornice della consolle centrale è ispirata al profilo della griglia frontale delle Jeep Willys degli anni Quaranta esattamente come accade sulla nuova Grand Cherokee.

Materiali di pregio caratterizzano tutte le superfici interne, tra cui i rivestimenti sulla parte superiore delle porte, il bracciolo centrale e la parte superiore del quadro strumenti. L'abitacolo è interamente rivestito di materiali morbidi al tatto e piacevoli alla vista. Il rivestimento in vinile del quadro strumenti con cuciture alla francese è di serie su tutti i modelli.

I sedili sono caratterizzati da un design ergonomico utile a fornire il giusto sostegno agli occupanti e presentano rivestimenti in tessuto premium (Longitude), in morbida pelle Nappa (Limited) o in una combinazione tessuto e pelle Nappa che contraddistingue esclusivamente l'allestimento Trailhawk. I sedili a regolazione elettrica, riscaldabili e anteriori ventilati, dotati di funzione 'memory' di serie sulla versione top di gamma, sono disponibili a richiesta anche sugli altri allestimenti. I sedili posteriori sono frazionabili con rapporto 60/40 e scorrono in avanti e indietro per il massimo comfort dei passeggeri e per facilitare le operazioni di carico.

La ricca dotazione comprende volante in pelle riscaldato e supporto caricabatterie wireless oltre a una ricca serie di accessori per il comfort a bordo.

La funzionalità è una delle caratteristiche principali degli interni della nuova Jeep Cherokee, dove non mancano gli scomparti utili a custodire oggetti. Uno scomparto nascosto è situato nella parte superiore della consolle centrale, al di sopra della strumentazione. Inoltre, il sedile del passeggero anteriore abbattibile offre al proprio interno un comodo contenitore cui si accede ribaltando verso l'alto la seduta.

MOTORI

 

La nuova Jeep Cherokee è il primo Medium SUV a montare di serie un cambio automatico a nove rapporti. La nuova trasmissione è equipaggiata sugli esemplari con motore 2.0 turbo diesel da 170 CV e su quelli a benzina della nuova gamma Cherokee.

Il nuovo cambio automatico a nove rapporti assicura cambi marcia eccezionalmente morbidi, una gamma estremamente ampia di rapporti di trasmissione per garantire una migliore accelerazione, emissioni ridotte e maggior efficienza nei consumi. Il nuovo cambio, inoltre, offre un'aggressiva capacità di ripresa e un'erogazione fluida della potenza alle velocità autostradali.

Completamente elettronica, la nuova trasmissione automatica a nove rapporti è un cambio con mappatura "shift-on-the-fly", che consente di scegliere attraverso il sistema di controllo interattivo Electronic Range Select tra la modalità completamente automatica o quella manuale sequenziale. Più di 40 singole mappature ottimizzano la qualità della cambiata migliorando, così, l'economia dei consumi, le prestazioni e il piacere di guida. Al fine di determinare la modalità più appropriata, il sofisticato software è infatti in grado di valutare diversi parametri tra cui la coppia utilizzata, i kick down, le accelerazioni longitudinali e laterali, e le variazioni di pendenza. Per assicurare un miglior comfort di guida, parametri aggiuntivi sono stati integrati nella strategia di controllo della trasmissione quali la temperatura, la velocità e il controllo elettronico della stabilità. Il risultato è un cambio automatico perfettamente adattabile alle condizioni e ai diversi stili di guida.

 

Funzionando ad un numero di giri del motore inferiore sia nel ciclo urbano che in quello autostradale, il cambio automatico garantisce consumi ulteriormente ridotti attraverso il differenziale tra i diversi rapporti e i valori di efficienza meccanica. L'aggiunta di un maggior numero di rapporti contribuisce, inoltre, a diminuire la percezione della variazione di velocità normalmente associata ai cambi marcia.

 

Questi ultimi risultano quasi impercettibili, grazie agli intervalli regolari tra i diversi rapporti. All'interno, il cambio automatico presenta quattro gruppi di ingranaggi e sei elementi di innesto - frizioni multidisco, innesti a denti e freni, di cui solo tre aperti contemporaneamente. Il numero inferiore di elementi di innesto aperti contemporaneamente, contribuisce a ridurre le perdite per attrito dovute alla rotazione di più elementi, migliorando l'efficienza dei consumi.

 

Gamma motori

In Italia, la nuova Jeep Cherokee è equipaggiata con il nuovo ed efficiente motore turbo diesel da 2,0 litri a iniezione diretta I-4 Common Rail con tecnologia Multijet II, abbinato alla nuova trasmissione automatica a nove rapporti e al cambio manuale a sei marce. La nuova Jeep Cherokee è inoltre equipaggiata con il propulsore benzina V6 Pentastar da 3,2 litri e nuovo cambio automatico a nove rapporti.

 

Turbo diesel Multijet II da 2,0 litri con tecnologia Stop/Start

Il nuovo motore turbo diesel da 2,0 litri presenta la tecnologia Multijet II di seconda generazione, sviluppata e brevettata da Fiat Powertrain, con quattro valvole per cilindro e doppio albero a camme in testa (DOHC) azionato a cinghia. Dotato di sistema d'iniezione Common Rail da 1600 bar, iniettori a solenoide e turbocompressore a geometria variabile (VGT), il nuovo turbo diesel da 2,0 litri, in combinazione con il nuovo cambio automatico a nove rapporti, eroga una potenza massima di 170 CV a 3.750 giri/minuto e una coppia di 350 Nm a 1.500 giri/minuto.

Sulla nuova generazione di Jeep Cherokee è inoltre disponibile una versione 'low power' del motore turbo diesel da 2,0 litri in grado di sviluppare 140 CV a 3.750 giri/minuto e 350 Nm di coppia a 1.500 giri/minuto. Il motore 2.0 turbodiesel da 140 CV è abbinato a un cambio manuale a sei rapporti di ultima generazione.

 

Il sistema d'iniezione Multijet Common Rail rappresenta la soluzione tecnologicamente più evoluta al fine di controllare le elevate pressioni di iniezione (1.600 bar) svincolandosi dal regime di rotazione motore e dalle quantità di combustibile iniettate. Di fatto, la gestione del motore è in grado di introdurre piccole quantità di combustibile con l'iniezione principale (la quantità di combustibile iniettata necessaria a fornire la prestazione richiesta dal conducente), garantendo un funzionamento particolarmente "morbido" del motore in qualsiasi situazione.

 

La tecnologia "Stop/Start" rappresenta un ulteriore punto di forza del motore turbo diesel da 2,0 litri, in quanto garantisce una maggiore efficienza nei consumi e ridotte emissioni di CO?. La nuova Jeep Cherokee è il secondo modello della gamma Jeep a vantare la presenza di questa tecnologia per ridurre i consumi. Il conducente può disattivare il sistema premendo il corrispondente pulsante sul cruscotto. Un'icona situata nel quadro strumenti indica se il sistema Stop/Start è attivo o disattivo.

Il nuovo motore turbodiesel da 2,0 litri con tecnologia Stop/Start è disponibile sugli allestimenti Longitudine e Limited di Jeep Cherokee.

Pentastar da 3,2 litri

Primo derivato dal rinomato V6 Pentastar da 3,6 litri, il nuovo motore V6 Pentastar da 3,2 litri beneficia delle stesse innovazioni che hanno fatto guadagnare al suo predecessore di cilindrata superiore il plauso dell'intero settore per efficienza, potenza e raffinatezza. Per il conducente tutto ciò significa un'esperienza di guida di livello superiore con valori NVH (rumore, vibrazioni e ruvidità) ridotti, un eccezionale bilanciamento della maggiore potenza specifica (85 CV per litro) ed un miglioramento nei consumi del 30% rispetto al precedente motore V6. Il motore Pentastar da 3,2 litri eroga 272 CV di potenza a 6.500 giri/minuto, 315 Nm di coppia a 4.300 giri/minuto e vanta l'eccezionale capacità di traino pari a 2.200 kg.

Il V6 Pentastar da 3,2 litri è equipaggiato esclusivamente sulla versione Trailhawk della gamma Jeep Cherokee disponibile in Italia.

CONNETTIVITÀ & INFOTAINMENT

 

 

Il sofisticato quadro strumenti con schermo a colori TFT da 3,5'' o 7'', completamente configurabile dal conducente permette di personalizzare l'esperienza di guida e di ricevere informazioni e feedback nel formato preferito. Tutto ciò mantenendo sempre le mani sul volante e lo sguardo sulla strada.

Il quadro strumenti di facile utilizzo visualizza le informazioni essenziali per il conducente oltre a consentirgli di aggiungere le informazioni che desidera. Può infatti scegliere quali tra le numerose informazioni utili alla guida possono essere visualizzate al centro del quadro strumenti, incluse quelle relative a navigazione, velocità, consumi in tempo reale, sicurezza, Adaptive Cruise Control-Plus (se disponibile), informazioni audio e quelle fornite dai diversi sistemi Jeep, tra cui il Selec-Terrain.

La nuova Jeep Cherokee è inoltre equipaggiata con il sofisticato sistema Uconnect con touchscreen da 8,4". Questo sistema è disponibile di serie sui modelli Limited e Trailhawk, e permette di visualizzare chiaramente e direttamente tutte le informazioni necessarie per la guida e il comfort a bordo.

Inoltre, sempre all'insegna della massima sicurezza e semplicità d'uso, il sistema Uconnect consente al conducente di regolare impianto audio, climatizzatore, sedili riscaldati/ventilati e altre funzionalità della vettura sia attraverso lo schermo touchscreen, che utilizzando i comandi situati sulla console centrale al di sotto dello schermo, o attraverso comandi vocali.

Lo schermo touchscreen a colori da 8,4" del sistema Uconnect è intuitivo e prevede a richiesta, su tutti gli allestimenti, il sistema di navigazione integrato.

Infine, il nuovo volante in pelle a tre razze con comandi integrati, aggiunge nuovi livelli di sofisticazione tecnologica a Jeep Cherokee.

Oltre allo schermo touchscreen da 8,4'' del sistema Uconnect, Jeep Cherokee offre di serie sulla versione Longitude il multimedia Command center con touchscreen da 5'', anch'esso intuitivo e di facile utilizzo.

Per un maggior comfort e piacere di guida, è inoltre disponibile con il sistema di navigazione l'impianto audio Alpine da 506 W con nove altoparlanti e subwoofer.

MOPAR

 

Il nuovo Jeep Cherokee è l’ulteriore espressione dell’intensa e proficua collaborazione che lega il marchio Jeep a Mopar®, il brand di riferimento per i servizi, il customer care, i ricambi originali e gli accessori per i marchi di Fiat-Chrysler. Sono infatti oltre 100 gli accessori Mopar dedicati a Jeep Cherokee che si accordano in modo armonioso con il nuovo modello, rispettandone le caratteristiche tecniche, stilistiche e meccaniche. Del resto, i prodotti Mopar sono unici perché sviluppati contestualmente alla piattaforma e al progetto della vettura, e vantano pertanto un legame diretto che le altre aziende del settore aftermarket non sono in grado di offrire.

In particolare, spiccano all’interno della nuova gamma Cherokee, gli accessori legati al Cargo Management System, un innovativo sistema che permette di sfruttare al meglio il vano di carico posteriore. Mopar offre infatti una gamma di accessori modulari in perfetta sintonia con questo sistema di supporto dotato di un braccio universale montato sul lato sinistro dell'area di carico posteriore che consente di organizzare lo spazio all’interno in maniera funzionale alle diverse esigenze dell’utente e nel modo più sicuro.

Tra le esclusive personalizzazioni disponibili sulla nuova Cherokee emergono le due opzioni cerchi in lega da 17” e 18” progettate per soddisfare gli elevati standard di resistenza dei modelli Jeep e per conferire alla vettura un look elegante e allo stesso tempo sportivo. Accanto alle due soluzioni dei cerchi proposte da Mopar, la nuova Cherokee prevede il Black Hood Decal, ovvero una speciale decalcomania applicabile sul cofano della vettura. Questo particolare sticker è stato ideato, testato e realizzato specificatamente per la nuova generazione del Medium SUV Jeep.

 

Infine, Mopar mette a disposizione sulla nuova Cherokee Black Steel Rock Railse barre portatutto al tetto. Questi accessori aggiungono alla vettura un aspetto ancora più specialistico per l’off-road e consentono di affrontare i tracciati più impegnativi in ulteriore sicurezza: le prime garantiscono infatti la massima protezione nel fuoristrada più estremo, le seconde aumentano la capacità di carico e consentono il trasporto di attrezzatura per attività outdoor come porta bici e portasci/tavola.

 

Mopar si occupa delle attività di Parts& Service e delle operazioni di Customer Care in Europa, Medio Oriente e Africa (EMEA) nell'ambito aftersales di Fiat S.p.A e Chrysler Group LLC. La Divisione, nata nel 1937, oltre a offrire più di 450.000 pezzi di ricambio originali, propone oggi ai clienti dei due Gruppi, in oltre 130 Paesi, un catalogo che conta circa 25.000 accessori di elevata qualità.

Solo chi conosce davvero ogni singolo dettaglio e componente delle automobili può prendersi completamente cura di loro. Per questo i ricambi e gli accessori originali Jeep distribuiti da Mopar permettono di mantenere nel tempo le caratteristiche di affidabilità, comfort e performance che le vetture assicurano appena uscite dalla fabbrica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultima anteprime