NUOVA AUDI Q5 SPORTBACK 55 TFSI

La variante sportiva dello Sport utility più venduto della gamma Q si è completata con la versione ibrida plug-in. Con una potenza combinata di 367 Cv, la Q5 Sportback 55 TFSI e quattro S tronic soddisfa per agilità e maneggevolezza anche sui tracciati più guidati ...

1/15

Il Suv più venduto della gamma Q a livello mondiale indossa l’abito sportivo e ha aggiunto la declinazione di carrozzeria Sportback alla gamma. Gamma che oggi è tutto ibrida, tra mild hybrid e plug-in (Tfsi e), con quest’ultimo che offre due livelli di potenza: 299 Cv per la 50 TFSI o, per la versione 55 TFSI, 367 Cv, per un’autonomia dichiarata fino a 62 km in elettrico.

Contraddistinta dal tipico design Coupé e da un’indole più sportiva, Q5 Sportback ha goduto del recente restyling proposto su Q5 che ha portato importanti novità anche sotto il cofano: dai motori mild hybrid, onnipresenti, fino alla più recente Q5 Sportback TFSI e quattro S tronic, versione ibrida plug-in, che aggiunge la versatilità del motore elettrico e della batteria da 17,9 kWh capace di garantire fino a 62 chilometri nel ciclo WTLP a zero emissioni.

Non passa inosservata Audi Q5 Sportback è l’ultima arrivata nella ricca offerta di Suv del costruttore tedesco e misura appena 8 millimetri in più rispetto a Q5, lunga 4,69 metri. Se per il frontale si rimane sempre colpiti dalla vistosa griglia single frame ottagonale e dall’importante impronta su strada garantita dalle ampie prese d’aria ai lati, di serie Audi propone la tecnologia full LED per i gruppi ottici, mentre sono in optional i Matrix LED.

Posteriormente la linea di Q5 Sportback si fa più rastremata poco dopo il montante centrale, con il terzo montante molto inclinato ma ben raccordato con lo spoiler sportivo solidale alla carrozzeria. Sono invece sempre a OLED i proiettori posteriori e garantiscono un’illuminazione sopra la media.

La versione S line di Audi Q5 Sportback TFSI si riconosce inoltre per la presenza del pacchetto look nero ma può anche essere richiesta con il pacchetto edition one, che integra a sua volta i pacchetti design selection e look nero sommando l’interessante listello sottoporta in carbonio.

Inoltre, all’apertura delle portiere, vengono proiettati a terra gli anelli Audi e per chiudere con la ciliegina sulla torta vengono offerte le pinze freno rosse e i cerchi da 20”. Questa specifica versione è abbinabile alle tinte verde district e blu ultra, bianco ghiaccio e grigio quantum.

Abitacolo hi-tech Non si discosta troppo da Q5 l’abitacolo di Audi Q5 Sportback TFSI e; anche in questo caso troviamo il nuovo sistema multimediale MIB 3, l’Audi virtual cockpit plus da 12,3” e il sistema navigazione MMI plus (di serie dal secondo allestimento). Il display, ora touch, da 10,1” è di serie ed è dotato di comandi vocali. Quest’ultimi, optando per il pacchetto Audi connect Navigation & Infotainment plus, si evolvono riuscendo a sfruttare le conoscenze pregresse presenti nel cloud, oltre ad includere l’assistente vocale Alexa con il quale comandare, volendo, i device domestici collegati.

Rispetto ai 520 litri di capacità minima e 1.520 di capacità massima, il bagagliaio di Audi Q5 Sportback TFSI si attesta su valori, rispettivamente, 455 litri e 1.365 litri. Sotto il cofano di Audi Q5 Sportback TFSI e troviamo un motore TFSI (turbo a iniezione diretta) 2.0, quattro cilindri, associato al propulsore elettrico di tipo sincrono a magneti permanenti. C’è poi una frizione di separazione che permette il funzionamento, associato al motore endotermico, del cambio S tronic a 7 rapporti.

La variante 50 TFSI offre 299 Cv e 450 Nm di coppia mentre la più potente 55 TFSI e, oggetto della nostra prova, tocca quota 367 Cv e 500 Nm, già a 1.250 giri/min.

1/15

Sempre di serie la trazione quattro con tecnologia ultra che permette uno scatto, rispettivamente, di 6,1 e 5,3 secondi da 0 a 100 km/h, per una velocità massima che per entrambe si ferma a 239 km/h (135 km/h in modalità elettrica). I consumi dichiarati in WLTP parlano invece di 1,5 – 1,8 e 1,6 – 1,8 litri ogni 100 chilometri.

Consumi molto promettenti resi possibili dalla natura di quest’auto, ibrida plug-in. Sì perchè Audi ha studiato quattro modalità di marcia (EV, Auto, Battery Hold e Battery Charge) per privilegiare la trazione elettrica, la modalità ibrida automatica, il mantenimento della carica residua e, ancora, la possibilità di ricaricare la batteria in marcia (fino all’80%), con l’1% di carica recuperata, in media, per ogni chilometro percorso.

Ottimale la tecnologia di recupero che sfrutta tutto il know how reso disponibile dai modelli e-tron: il motore elettrico recupera direttamente nelle decelerazioni lievi, senza attivare i freni (per il classico effetto one pedal), mentre a velocità più sostenute sono i freni idraulici a compiere il lavoro.

Audi Q5 Sportback TFSI e si ricarica solo in corrente alternata fino a un massimo di 7,4 kW alla fonte. Dalla comune presa domestica è sufficiente il tempo di una notte (circa 8 ore), utilizzando una presa industriale (230V e 32A) sono invece necessarie 2,5 ore.

Dall’app myAudi si può gestire il processo di ricarica, così da controllarne istante per istante l’avanzamento o gestire la preclimatizzazione. Audi dà poi accesso al programma Audi e-tron Charging Service per accedere con un’unica card a oltre 204.000 colonnine già operative in 26 paesi europei.

Per il box domestico, invece, il pacchetto “all inclusive” prevede un sopralluogo gratuito, un preventivo lavori per l’installazione del sistema di ricarica Audi oltre all’accesso a una tariffa flat denominata easy home charging, proposta a 110 euro al mese (IVA e imposte escluse) per una fornitura di energia da fonti rinnovabili sino a 5.000 kWh in 12 mesi. Per farla breve, con una spesa quotidiana di 4,40 euro è possibile ricaricare integralmente, ogni giorno dell’anno, Audi Q5 Sportback TFSI e.

Sempre reattiva

Le linee da coupé denotano una certa vocazione sportiva del mezzo ed effettivamente la Q5 Sportback si lascia guidare con piacere, l’inserimento in curva è preciso e il sottosterzo è stato ridotto rispetto al passato.

Il confort come per le altre vetture dei quattro anelli e molto alto. Tramite l’Audi drive select il conducente può scelire tra ben sette profili di guida: Efficiency, Comfort, Auto, Dynamic, Individual, Allroad e Offroad; ognuna di esse regala la massima flessibilità di risposta della macchina agendo su risposta del volante, erogazione del motore, cambio e assetto adattivo regolabile su cinque livelli per un’escursione totale di 60 mm.

I passaggi tra motore termico e trazione elettrica sono impercettibili: Il cambio S tronic a sette rapporti è ormai una garanzia, caratterizzato dall’utilizzo di due frizioni a dischi collocate l’una dinanzi all’altra in senso assiale, con una conseguente riduzione delle coppie a vuoto, ed è ottimizzato per l’integrazione con la tecnologia PHEV dell’Audi Q5 55 TFSI e quattro.

Non bisogna dimenticare che al listino prezzi della Q5 Sportback TFSI e vanno sommati tutti i vantaggi fiscali connessi all’omologazione ibrida, standard per questo modello. Non ci sono blocchi del traffico, si parcheggia gratis sulle linee blu in moltissime città e si può accedere liberamente alle ZTL. Per quanto riguarda il bollo, in base alla regione, questo può risultare gratuito o ridotto parzialmente, mentre i servizi assicurativi sono in media il 10% più economici.

1/15

Le ultime news video

© RIPRODUZIONE RISERVATA