18 novembre 2013

Nuova Alfa Romeo 4C, primi test al banco

Abbiamo iniziato oggi i primi test al banco sull'attesa Alfa Romeo 4C. Vi mostriamo quattro brevi filmati....

VIDEO

Abbiamo iniziato oggi i primi test al banco sull'attesa Alfa Romeo 4C. Vi mostriamo alcuni brevi video girati proprio stamattina. 

Il 1750 Turbo Benzina da 240 CV è abbinato al cambio a doppia frizione a secco 'Alfa TCT' di ultima generazione e il selettore Alfa D.N.A. evoluto con l'inedita modalità Race.

In particolare, il nuovo '4 cilindri' 1750 Turbo Benzina con iniezione diretta a 200 bar e basamento in alluminio raggiunge prestazioni molto elevate i valori di coppia e di potenza specifica sono ai vertici della categoria, rispettivamente oltre 200Nm/l e 137CV/l, mentre la potenza massima è di 240 CV (176 kW) a 6.000 giri.

Inoltre, l' elasticità è assicurata dalla coppia massima di 350 Nm che si mantiene costante tra i 2.100-4000 giri. L'80% è disponibile a soli 1800 giri...

 

 

 

 

 



Nella pagina seguente trovate qualche dettagli in più sul motore . Qui trovate invece le prime impressioni di guida

 

Qui altri video della 4C:

 

 

 

 

Dati tecnici

MOTORE

 

Tipo

1.750 in alluminio 4 cilindri sovralimentato

Posizione

Centrale

Orientamento

Trasversale

Cilindrata (cm3)

1742

Potenza massima kW (CV - CE) a giri/min

177 (240) 6000

Coppia massima Nm a giri/min

350 compresa tra 2200 e 4250

SELETTORE MODALITÀ DI GUIDA

 

Tipo

Alfa D.N.A. evoluto

Posizioni

All weather, Natural, Dynamic, Race

TRASMISSIONE

 

Cambio

Alfa TCT doppia frizione a secco, con comandi

al volante e funzione Launch Control

Numero marce

6 + RM

Trazione

Posteriore

Differenziale

Q2 Elettronico

TELAIO

 

Tipo

Monoscocca in fibra di carbonio

Sospensioni anteriori

Triangoli sovrapposti

Sospensioni posteriori

Mc Pherson evoluto

Freni anteriori (mm)

Dual-cast autoventilanti forati 305x28 con pinza fissa a 4 pistoncini Brembo

Freni posteriori (mm)

Autoventilanti forati 292x22

Pneumatici anteriori standard

205/45 R17

Pneumatici posteriori standard

235/40 R18

STERZO

 

Scatola sterzo

Pignone e cremagliera

PRESTAZIONI

 

Accelerazione 0-100 km/h (s)

4,5

Spazio di frenata 100-0 km/h (m)

36

Velocità massima (km/h)

258

Massima decelerazione in frenata (g)

1,25

Massima accelerazione laterale (g)

1,1

RIFORNIMENTI - PESI

 

Peso a secco (kg)

895

Serbatoio carburante con Fast Fuel (litri)

40

CONSUMI - EMISSIONI

secondo direttiva 1999/100/CE

 

Consumi (l/100 km) ciclo urbano

9,8

Ciclo extraurbano

5,0

Ciclo combinato

6,8

Emissioni CO2 (g/km)

157

Classe ambientale

Euro 6

DIMENSIONI

Numero posti

 

2

Lunghezza (mm)

3989

Larghezza (mm)

1864

Altezza (mm)

1183

Passo (mm)

2380

Capacità bagagliaio (dm3)

110

 

 

 

 

 

 

 

 

IL MOTORE

 

Debutta sull’Alfa Romeo 4C  il nuovo ‘4 cilindri’ 1750 Turbo Benzina ad iniezione diretta a 200 bar che  raggiunge prestazioni molto elevate: i valori di coppia e di potenza specifica sono ai vertici di categoria, rispettivamente oltre 200Nm/l e 137CV/l, mentre la  potenza massima è di 240 CV (176 kW) a 6000 giri. Inoltre, la straordinaria elasticità e sportività è assicurata dalla coppia massima di 350 Nm che si mantiene costante tra i 2100-4000 giri, ma con l’80% della coppia già disponibile a soli 1800 giri.

Così equipaggiata la supercar compatta registra risultati ottimi  sia in ripresa sia in accelerazione: Alfa Romeo 4C passa da 0 a 100 km/h in soli 4,5 secondi e sviluppa una velocità massima di oltre 250 km/h. L’emozione di guida è amplificata dal sound di scarico ricco e pieno – sono state enfatizzate le basse frequenze e il tipico rombo. Prestazioni tanto elevate tengono conto anche dell’impatto ambientale. Grazie al controllo delle iniezioni multiple e ai sistemi per ridurre gli attriti e le perdite di energia, il valore di emissioni di Alfa Romeo 4C è così contenuto da soddisfare i severi limiti della normativa europea Euro 6.

 

Basamento in alluminio e specifici impianti di aspirazione e scarico

Il 1750 Turbo Benzina da 240 CV a iniezione diretta di Alfa Romeo 4C adotta un innovativo basamento in alluminio e specifici impianti di aspirazione e scarico ottimizzati per esaltare ulteriormente la sportività della vettura. In più sono presenti soluzioni tecniche all’avanguardia quali l’iniezione diretta di benzina, il doppio variatore di fase continuo, il turbocompressore ed un rivoluzionario sistema di controllo definito ‘scavenging’ che elimina il ‘turbolag’.

In linea con la ricerca della massima leggerezza possibile, il propulsore della 4C pesa 22 Kg in meno rispetto a quello della Giulietta Quadrifoglio Verde.Per raggiungere questo basamento in alluminio con inserti cofusi che, oltre ad essere più leggero,  allo stesso tempo contribuisce a migliorare la rigidezza del motopropulsore e a contenerne le vibrazioni (minori vibrazioni sono state ottenute anche adottando un albero motore a 8 contrappesi, che consente l’incremento della ‘giratura’ massima).

Inoltre, per ottimizzare prestazioni, emissioni e consumi di olio i condotti di aspirazione della testa dei cilindri sono stati ridisegnati così come le canne cilindri ora sono in ghisa speciale di minor spessore e i pistoni presentano una nuova segmentatura a carico ridotto.

 

Tecnologia ‘Scavenging’

A bordo di Alfa Romeo 4C la tecnologia ‘Scavenging’massimizza la coppia a regimi molto bassi,garantendo maggiore prontezza di rispostaalle richieste del guidatore.Tecnicamente, la centralina di controllo definiscecon estrema precisione l’angolo e i tempi di incrociodelle valvole, permettendo che si generi un afflussod’aria diretto dal collettore di aspirazione a quellodi scarico. Questo afflusso migliora sia il lavaggio della camera, aumentando l’efficienzadella combustione, sia la velocità della turbina,diminuendo i fenomeni di turbo-lag.

 

Turbocompressore

In associazione alla tecnologia ‘Scavenging’, il motoreè dotato di un turbocompressore di nuova generazione,con collettore di scarico tipo Pulse Converter cheottimizza lo sfruttamento delle onde di pressioneper incrementare la coppia a bassi regimi. Siail collettore, sia la turbina sono realizzati in acciaio microfuso per poter funzionare a temperature moltoelevate (oltre 1000°): una condizione indispensabile per ridurre i consumi durante la marcia autostradalea velocità medie o elevate. Un altro elemento utile all’efficienza del propulsore è la valvola Wastegate,che controlla la pressione del turbo secondo logiche diverse a seconda del ‘setting’ dinamico della vettura,limitando le perdite di pompaggio.

 

After-RunPump

Come tutte le vetture super sportive, Alfa Romeo 4C utilizzaun sistema di cool-down automatico a protezione della turbina. Normalmente lo spegnimento del motore provoca l’immediato arresto della circolazione dell’olio che si trova a ristagnare in condotti a temperature molto elevate: lo stress termico fa perdere all’olio la sua capacità lubrificantee porta alla formazione di residui che rischiano didanneggiare il motore. Per evitare questo fenomenoè stata introdotta la After-Run Pump, una pompa elettrica controllata dalla centralina che mantieneattiva la circolazione nel turbo completando inmodo automatico la procedura di raffreddamento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News